Medusa – Andrea Lattanzi Testo della canzone

Medusa – Andrea Lattanzi Testo della Canzone. Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

Su wikitesti.com ci sono oltre 11.000 artisti e 320.000 testi. Sulla pagina “discografia e raccolte”

Trovi la lista completa degli artisti in ordine alfabetico: Discografie e Raccolte

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Medusa – Andrea Lattanzi

Questa no non è una storia il principe a cavallo
Ne di quella principessa che lo segue al ballo
Questa è storia di una maga con lo sguardo caldo
Occhi di serpente dal colore giallo
Prima apre il suo portone con il cuore in mano
Dentro è infetto di veleno che ti stende piano
Te ne accorgi solo a lavoro fatto quando il
Taglio ormai è profondo e il tuo corpo è solo sfranto
Sento l'odore di pioggia
Qui dentro fa buio e mi scoccia
Cerco la luce nel nulla sguazzo all'oscuro con la mente sporca
Ripenso a quando t'ho preso la mano ed io restavo con te
Ma tu con il tuo coltello affilato che eri già pronta da dietro per me
T'ho portata sempre in alto
Sopra un vassoio d'oro
Eri tu il mio grande vanto

T'ho portata nel mio mondo e presentata nel mio campo
Tu fingevi in silenzio Il tuo sorriso tutto falso
Testa di medusa infame sono diventato pietra imprigionato nel reame
Quel ti amo maledetto affilato come lame si
Mi dissanguava piano senza accorgermi del male

Tu mi hai risucchiato tutto
Lasciato a terra poi distrutto
Per me ormai è crollato tutto
Tu sei il mio più grande lutto
E chissà cosa raccontavi agli altri tu di me
Che la mera verità che era una storia a tre
Il tuo cavallo di battaglia le menzogne tu
Malvagia io passavo per il pazzo e canaglia
Sai che in fondo non c'ho perso io
Sempre onesto lo sa solo dio

T'ho viziato ho sbagliato solo io
Mentre tu mi portavi all'oblio
Zero gocce salate ora io
Solo sangue dagli occhi dio mio
Una cosa che ho imparato nella vita
Non si cambia tutto resta già com'è

L'ho segnato con il sangue questo patto tra me e me
La mia pelle muta in roccia per la gente come te
Testa di medusa infame sono diventato pietra imprigionato nel reame
Quel ti amo maledetto affilato come lame si

Mi dissanguava piano senza accorgermi del male
Tu mi hai risucchiato tutto
Lasciato a terra poi distrutto
Per me ormai è crollato tutto
Tu sei il mio più grande lutto

Su wikitesti.com ci sono oltre 11.000 artisti e 320.000 testi. Sulla pagina “discografia e raccolte” trovi Trovi la lista completa degli artisti in ordine alfabetico: Discografie e Raccolte

Ecco una serie di risorse utili per Andrea Lattanzi in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Andrea Lattanzi

Pubblica i tuoi Testi.
Contattaci: [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here