Memento – Achille Lauro Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

Il Testo della canzone di:
Memento – Achille Lauro

{Bridge}
T'accorgi qui, t'accorgi qui
T'accorgi qui, t'accorgi qui
T'accorgi qui, t'accorgi qui
T'accorgi qui, t'accorgi qui

{Strofa 1}
T'accorgi qui negli anni, t'accorgi che odi gli altri
Accorgersi di quanti pronti a pugnalarti, che è un mondo piccolo
Di piccoli bugiardi, qui si muore piccoli pensando d'esse grandi!
Ripetendo a te sei tu, cercando un pretesto in più
P'essere diverso da se stesso finché se non esiste più
Mo penso a quanto: a quanto è stato, a quanto ho fatto
A quanto mi so' fatto solo pe' non pensarti più
Fosse stato a me, fossi stato in me
Fosse stato, fossi là, non mi fossi ascoltato
Me risveglio, ad oggi so' lo stesso ma non so' lo stesso senza te
Ricordi scritti addosso, chiamami Memento
La vita è corta, a poco a poco
Poco importa ma, poco me ne importa
La maledico io la strada, come maledico 'sta
Vita ingrata dove vivo pe' crepa'

{Ritornello}
Chiamami Memento, non ricordo di me stesso
So' cambiato, forse in peggio, e vivo solo, solo pe' crepa'
Vita amara, amare chi perdi, pane pe' i denti
Sono il Papa de' 'sti stronzi carichi de' carichi pendenti
Chiamami Memento, non ricordo di me stesso
So' cambiato, forse in peggio, e vivo solo, solo pe' crepa'
Vita amara, amare chi perdi, pane pe' i denti
Sono il Papa de' 'sti stronzi carichi de' carichi pendenti

{Bridge}
Vuoi i miei soldi, eh? Il mio credo ciò che vedo è
Il mio credo è il mio veleno, è ciò che vedo
Vuoi i miei soldi, eh? Il mio credo, credo in ciò che è
In ciò che vedo, credo in me ed è tutto quello che volevo

{Strofa 2}
Guarda avanti mentre il tempo guarda indietro, Cristo
Guarda' gli altri andare o andarmene per primo
Avere tutto e poi mori' 'n desiderando più
O non avere niente e morì solo per ave' de più
Vita ingrata, spogliati, scopriti, ricoprimi
Di soldi, coprimi da squadre mobili, dai lacrimogeni
Imparo solo che è da solo che qua cresce te stesso
So' dai quattordici anni solo, sono un pessimo esempio
Perso qua o in una cella, o gloria o sottoterra
La mia vita di merda, sapere accontentarsi vorrei tanto, ma
Non riusci' a accettarlo da essere cosciente che il male che ho fatto tornerà
Vivo di un ricordo che probabilmente è un'altra te
A vendicarmi su di me e sugli altri è nato un altro me
Vendicarsi su di me o su un altro
Riscattarsi dei perché distruggendosi e godendo nel farlo

{Ritornello}
Chiamami Memento, non ricordo di me stesso
So' cambiato, forse in peggio, e vivo solo, solo pe' crepa'
Vita amara, amare chi perdi, pane pe' i denti
Sono il Papa de' 'sti stronzi carichi de' carichi pendenti
Chiamami memento non ricordo di me stesso
So' cambiato, forse in peggio, e vivo solo, solo pe' crepa'
Vita amara, amare chi perdi, pane pe' i denti
Sono il Papa de' 'sti stronzi carichi de' carichi pendenti

Ecco una serie di risorse utili per Achille Lauro in costante aggiornamento

Pubblica i tuoi Testi!
Contattaci: [email protected]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *