Monna Cristina

The music band Nomadi on a terrace. From left, Umberto Maggi, Augusto Daolio, Beppe Carletti, Paolo Lancellotti, Chris Dennis. Asiago (VI), Italy, 1974.

Album

È contenuto nei seguenti album:

1968 I Nomadi

Testo Della Canzone

Monna Cristina di Nomadi

Per la donna del mio cuor
provo gioia e dolor
per monna Cristina
arde questa fiamma
puro come gemma il mio amor
cosa no non vidi mai
bella più degli occhi suoi.

Dio ne donzella
ella è assai più bella
brucia per amore
il cor mio ogni or
biondi come il grano
i suoi capelli d’or
splende il suo sorriso
chiaro come il sol.

Pur monna Cristina
il mio cuore inganna
quando ogni mattina
mi sorride ancor
spento in lei l’amore,
spenta questa fiamma
luce di speranza
io ricerco ancor.

Notte scesa sul mio cuor,
triste notte di dolor
monna Dora Alice
il mio cuor consola
Subito a lei
vola il mio amor
cosa non intesi mai
dolce più dei detti suoi.

Piena di dolcezza
ogni sua parola
riempie di allegrezza
il cor mio ogni or
dell’antico amore
nulla in me ancor
oggi mi riscalda
questo nuovo sol.

Pur monna Cristina
sempre mi sorride
quando ogni mattina
mi rivede ancor
arde in lei l’amore
brucia questa fiamma
sogno od illusione
sono nel suo cuor.

O monna Cristina,
grande fu il mio amore
grande fu il dolore
che provò il mio cuor
nelle vostre mani
era la mia vita
ora vi rimane
soltanto il vostro amor.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here