Nancy – Fabrizio De Andrè

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Nancy – Fabrizio De Andrè di Fabrizio De Andrè

(De Andrè – L.Cohen)
Un po’ di tempo fa Nancy era senza compagnia
all’ultimo spettacolo con la sua bigiotteria.

Nel palazzo di giustizia suo padre era innocente
nel palazzo del mistero non c’era proprio niente
non c’era quasi niente.

Un po’ di tempo fa eravamo distratti
lei portava calze verdi dormiva con tutti.

Ma cosa fai domani non lo chiese mai a nessuno
s’innamorò di tutti noi non proprio di qualcuno
non proprio di qualcuno.

E un po’ di tempo fa col telefono rotto
cercò dal terzo piano la sua serenità.

Dicevamo che era libera e nessuno era sincero
non l’avremmo corteggiata mai nel palazzo del mistero
nel palazzo del ministero.

E dove mandi i tuoi pensieri adesso trovi Nancy a fermarli
molti hanno usato il suo corpo molti hanno pettinato i suoi capelli.
E nel vuoto della notte quando hai freddo e sei perduto
È ancora Nancy che ti dice – Amore sono contenta che sei venuto.

Sono contenta che sei venuto.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
      SOL-   RE7     SOL-
Un po' di tempo fa
  RE-           DO                 RE-
Nancy era senza compagnia
     FA            SOL-
All'ultimo spettacolo
           FA      DO   FA
Con la sua bigiotteria
         LA                RE-
Nel palazzo di Giustizia
       SIb                  FA
Suo padre era innocente
         DO               RE-
Nel palazzo del mistero
         LA                 SIb
Non c'era proprio niente
         FA       DO   RE-
Non c'era quasi niente.

Un po' di tempo fa
Eravamo distratti
Lei portava calze verdi
Dormiva con tutti
Ma "cosa fai domani?"
Non lo chiese mai a nessuno
S'innamorò di tutti noi
Non proprio di qualcuno
Non solo di qualcuno.

E un po' di tempo fa
Col telefono rotto
Cercò dal terzo piano
La sua serenità
Dicevamo che era libera
E nessuno era sincero
Non l'avremmo corteggiata mai
Nel palazzo del mistero
Nel palazzo del mistero.

E dove mandi i tuoi pensieri adesso
Trovi Nancy a fermarli
Molti hanno usato il suo corpo
Molti hanno pettinato i suoi capelli
E nel vuoto della notte
Quando hai freddo e sei perduto
È ancora Nancy che ti dice "amore"
"Sono contenta che sei venuto
Sono contenta che sei venuto". 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here