Napule de’ ccanzone

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Napule de' ccanzone di Canzoni Napoletane

(Libero BovioLama)

Napule de ccanzone s’è scetata,
se sentono ‘e cchitarre n’ata vota…
ll’aria s’è fatta fresca e prufumata
e nu cardillo, albanno, mme saluta.
E ‘a zingarella mia, tutta pentita,
che lettera d’ammore mm’ha screvuta!

Sentite!…
Sentite!…

“Mio caro Amore,
mio sommo Bene,
trema il mio cuore,
napoletano…
Stó’ tutta ‘ntenneruta e ‘ndusiasmata…
Napule d
e ccanzone s’è scetata!”

Trèmmano, dint’a ll’aria, cante e suone…
Pusilleco è na festa ‘e manduline…
e ‘o Vòmmero mme pare na canzone
cantata, a meza voce, sotta luna..
E chesto stó’ facenno ‘a stammatina:
stó’ sempe cu ‘sta lettera ‘int
e mmane…

Sentite!…
Sentite!…

Mio caro amore……

Cántano, a matutino, aucielle e frónne…
cántano ‘e stelle quanno ‘a notte scenne…
cántano, a mare, zittu zitto, ll’onne…
cántano ‘e ‘nnammurate tutto ll’anno…
E ‘sta canzone ‘e Napule è nu suonno:
só’ quatto note…e vòlano po munno!

Sentite!…
Sentite!…

Mio caro amore

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Canzoni Anni 1900-1950

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here