‘Ncopp’ ‘e strade d’ ‘o core

Album

È contenuto nei seguenti album:

2004 Dov’è l’individuo?

Testo Della Canzone

'Ncopp' 'e strade d' 'o core di Federico Salvatore

N’copp “e strade d”o core vaco a ppere
Scengo ‘a matina ampressa e m’arretiro ‘a sera.
E camminanno veco ca sta sbattenno ancora
‘e vvene song”e viche addò è passato amore.
E p’ogni vico astritto ch’addora e gioventù
Ce sta ‘nu nomme scrìtto ca nun se legge cchiù.

N’copp’e strade d”o core vaco a ppere
Cercanno ‘inf’e vetrine tutte suonane d’ajere.
Ma basta ‘nu suspiro pè ffa’ appanna ‘sti lastre
E ‘o core fa nu giro ‘ncopp”a ll’ultima giostra.
Si ‘o sole a poco a poco se n’è trasuto già
Resta l’ultimo vico addò t’aggia ncuntrà.

Sulle strade de! cuore ci vado a piedi
Scendo di mattina presto e mi ritiro di sera
E camminando vedo che batte ancora
Le vene sono i vicoli dov’è passatoi’amore.
E per ogni vicolo stretto che profuma di gioventù
C’è un nome scritto che non si legge più.
Sulle strade del cuore ci vado a piedi
Cercando nelle vetrine tutti i sogni di ieri
Ma basta un solo sospiro per appannare ì vetri
E ii cuore fa un giro sull’ultima giostra.
Se il sole a poco a poco sta tramontando già
Resta l’ultimo vicolo dove t’incontrerò.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here