Non Mi Fido – Side Baby e PSICOLOGI: Testo della canzone

Non Mi Fido – Side Baby e PSICOLOGI Testo e Traduzione in Italiano. Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Non Mi Fido – Side Baby e PSICOLOGI

Mace sopra al beat
ehi, ehi, ehi, Side Baby, baby
sto ancora in strada come se ho il cemento ai piedi

non piangere per me, tranquilla, ci penso io
nessuno ha creduto in me, ma tutti credono in dio
un fratello se ne è andato senza darmi l’addio
dimmi se ti fideresti se fossi al posto mio (se fossi al posto mio)
vorrebbero fottermi, ma sto un passo avanti
perché qua l’amore conta anche meno dei contanti
non mi fido di nessuno, ma di me puoi fidarti
dopo aver visto l’inferno, non mi va di tornarci

non mi fido, non mi sono mai fidato
non mi conosci, non conosci il mio passato
guardo la città mentre fumo pensando
lacrimo il Tevere, ogni via è un dito della mano
mi fermano le guardie e dicono: “fai il bravo”
sono stato ore in celletta, non ho mai parlato
educazione siberiana, codice di strada
mi hanno svuotato la camera davanti a mia mamma
e se muoio, seppellitemi con una bandana
urlo: “fanculo tutti” come Tupac nei novanta
thug life fino a quando sarò dentro una bara
non amo queste troie, amo solo mia mamma
Suspendre le ciblage publicitaire Adyoulike

come posso fidarmi? non mi sono mai fidato
come posso amarti se nessuno mi ha mai amato?
so che dio perdonerà tutto quello che ho fatto
non sono come voi, non lo sono mai stato

non piangere per me, tranquilla, ci penso io
nessuno ha creduto in me, ma tutti credono in dio
un fratello se ne è andato senza darmi l’addio
dimmi se ti fideresti se fossi al posto mio (se fossi al posto mio)
vorrebbero fottermi, ma sto un passo avanti
perché qua l’amore conta anche meno dei contanti
non mi fido di nessuno, ma di me puoi fidarti
dopo aver visto l’inferno, non mi va di tornarci

sangue San Lorenzino, puzzo di mura romane
non parlo con le guardie, liberate mio padre
il mio amico ha detto che doveva esse’ il primo
ed è finito dentro solo per riempirsi il frigo
guardia, glielo giuro che amo tutti i miei fratelli
postati a Via Dei Sabelli e beviamo come stronzi
abbiamo impicci in mezzo ai denti, visi stanchi e freddi
genitori carcerati e non abbiamo sogni

non piangere per me, tranquilla, ci penso io
nessuno ha creduto in me, ma tutti credono in dio
un fratello se ne è andato senza darmi l’addio
dimmi se ti fideresti se fossi al posto mio (se fossi al posto mio)
vorrebbero fottermi, ma sto un passo avanti
perché qua l’amore conta anche meno dei contanti
non mi fido di nessuno, ma di me puoi fidarti
dopo aver visto l’inferno, non mi va di tornarci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here