Non credevi

The music band Nomadi on a terrace. From left, Umberto Maggi, Augusto Daolio, Beppe Carletti, Paolo Lancellotti, Chris Dennis. Asiago (VI), Italy, 1974.

Album

È contenuto nei seguenti album:

1978 Naracauli e le altre storie
1981 Sempre Nomadi

Testo Della Canzone

Non credevi di Nomadi

Non credevi
che il tempo passasse così
come un sogno della notte passata
fino a quando ti sei visto allo specchio
fino a quando ti sei visto più vecchio
fino a quando non ti muore qualcuno
fino a quando non ti muore un amico.

Così tu pensi
a quei boschi che stan scomparendo
dove noi cantavamo urlando
ma tutto ti appare sconvolto
non ricordi neanche più un volto
non ricordi nemmeno il saluto
della gente con la quale hai vissuto.

Cupamente
i tuoi passi rimbomban per strada
hai passato ore e ore a pensare
quando è tardi e non sai dove andare
quando è tardi e non hai più casa
quando è tardi e tutto il Mondo riposa
tutto avvolto in un’ombra silenziosa.

Così tu ascolti
la notte nel suo amaro morire
trascinare con sé i tuoi pensieri
ma già l’alba illumina il cielo
ti cancella il buio dal viso
è già giorno è già domani
è già giorno è già domani.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here