‘O schiaffo

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

'O schiaffo di Canzoni Napoletane

(Vento – Ferdinando Albano)
Mario PasqualilloAurelio FierroMario Merola
(‘Nnanz’ô cafè)

Nun ve mettite ‘ncerimonie, grazie…

ca nun è ora ‘e farce cumplimente…

Anze ve prego molto gentilmente,

susiteve…pecché v’aggia parlá…

Amice, permettete…

no, nun v’incomodate…

ca nun succede chello ca penzate:

io ll’amicizia ‘a saccio rispettá…

Però mme piglio collera

quanno qualcuno, falsa, ‘a vò’ trattá.

(Dinto vico)

Vo vvoglio dí pe’ vostra norma e regola:

ajeressera îte sbagliato assaje…

Na curtellata si’, ma schiaffe maje,

penzátelo nu schiaffo che vò’ dí…

‘Ngiulina nun è chella

ca vuje ve ‘mmagginate…

‘e schiaffe date a essa, a chi aspettate

ca nun ‘e rripetite pure a me?!

Facite scuorno a ll’uommene…

tutto pe’ tutto…ll’arma aggia vedé!…

(L’arresto)

E sissignore…brigadié’…purtáteme

‘ncoppa Quistura, ô carcere…’ngalera…

chi dice niente?…ma cu cchiù maniera…

ll’aggio ferito? ‘O ssaccio…comme?…Chi?

Nun è ferito?…è muorto!?

Mme state cunzulanno…

ll’uommene ‘e niente chesta fine fanno!…

Mo niente cchiù desidero…pecché,

tenevo ccá nu písemo…

e mo mmaggio levato…Brigadié’!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here