‘O vascio

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

'O vascio di Canzoni Napoletane

(E. A. Mario – Cardarola)
Fausto CiglianoMario TreviMario MerolaFranco Staco

‘A gente ca mme vede ‘e sentinella,
‘nnanze a stu vascio da ‘a matina â sera:
“Ma chisto – dice – ha perzo ‘e ccerevelle?
Ma comme? s’è cecato ‘e ‘sta manera?”
E invece, i’ voglio bene a na figliola,
ca sta ‘into vascio…e nun è vasciajola!

No, stu vascio nun è vascio…
E’ na reggia…E’ ‘a meglia reggia…
E sissignore, ‘o pate è masterascio…
E sissignore, ‘a mamma è ‘mpagliasegge…
Ma hanno fatto chella figlia
ch’è na vera meraviglia,
ca pe’ sbaglio è nata llá!

‘A mamma dice: “No, signore mio!
A stá ô sicondo piano?…Nun sia maje!”
E ‘o pate dice: “Quant’è certo Dio,
io ‘nchian
e terra ce stó’ buono assaje”
E intanto, a figlia, chella bella zita,
vò’ stá cu lloro quanno se mmarita…

No, stu vascio nun è vascio…

E ajeressera mme só’ appiccecato
cu ‘e genitore mieje ch’hanno ragione…
Papá, ch’è pronipote ‘e titolato,
dice: “E addó’ va a ferní chistu blasone?”
Ma i’ penzo ca pe’ duje uocchie ‘e brillante,
scenne ‘a cavallo pure nu rignante!”

No, stu vascio nun è vascio…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
D A7 A D A7 A D



        A
A gente ca me vire 'e sentinella 

 D                            A
nnanda stu vascio ra matina a sera 

                     D
ma chisto' rice a perzo e ccerevelle 

            C#
ma comme se ncrippato e sta manera 

     F#m                              E
ma intanto io voglio bbene a na figliola 

                             A
ca sta int'o vascio e nu n'e vasciaiola 

             G
a stu vascio nun e vascio 

                   D
e na reggia vecareggia 

                              A
e si signora o padre e mastraccio 

                        D
e si signora a mamma e mbaglia seggie 

mann'e fatte a chella figlia 

che 'e na vera meraviglia 

                     A7
ca pe sbaglio e nate lla 

a stu vascio nun e vascio 

A
e na reggia vecareggia 

          D
e si signora o padre e mastraccio 

                                  A7
e si signora a mamma e mbaglia seggie 

mann'e fatte a chella figlia 

Em
che 'e na vera meraviglia 

      D
ca pe sbaglio e nate lla 

                     E
con un bacio piccolissimo 

    A              D
con le labbra pien di zucchero 

       E             A
con un bacio piccolissimo 

      D
tu me fatte nnammura 

a mamma dice no signore mie 

            A7
ncopp'o quarto piano nun sia mai 

          A
o padre dice quad'e certo dio 

         D
ma comme te citate e sta manera 


e intanto vire a chella bella figlia 

A7                            Em
vuo sta cu l'oro quanno se mmarita 

                          D
a stu vascio nun e vascio 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here