Ogni tanto fa un certo piacere

Stampa Testo

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Ogni tanto fa un certo piacere di Dario Fo

Testo di Dario Fo – Musica di Fiorenzo Carpi
Dalla commedia “Isabella tre caravelle e un cacciaballe”.

Dàlli, dàlli, dàlli, dàlli, dàlli,
ogni tanto fa un certo piacere
il poter accoppare qualcuno,
il poter legalmente sfogare
il livor di sentirsi nessuno.
Imbragati di meschinità,
su, cantiamo, copriam di pernacchie
sto lamento di bestie in ginocchio:
su pestiamoli senza pietà, su su,
pestiamoli senza pietà.
Oh che grande invenzione il nemico,
un nemico che sia disarmato:
ringraziam chi ce l’ha procurato,
indicato e già malmenato.
Ringraziamo le autorità:
con le forze dell’ordine in piazza
siam convinti che il mondo è una pacchia
che ogni cosa sia fatta per noi che,
che ogni cosa sia fatta per noi
per noi benestanti,
per noi benpensanti,
per noi moralisti,
per noi conformisti,
che Cristo è morto per noi,
perché noi l’abbiam fatto accoppare,
poi però lo abbiam fatto indorare
sulle croci d’argento inchiodare,
sui trofei e le armi innalzar,
ché si sappia che, salvo imprevisto
questa è la fine d’ogni povero Cristo.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *