Oppio – Sibilla

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Oppio – Sibilla di Festival di Sanremo 1983

(di Franco Battiato, Giusto Pio e Mostert)
Sibilla

Fuochi accesi negli accampamenti nomadi
E fumatori d’ oppio dall’ Oriente sui tappeti
Le visioni riempiranno le mie mani vuote
Cartagine era bella in mezzo ai melograni
è vero do i numeri
Dividili con me
Ho perso la testa
Ma sto bene anche senza
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Scivolando sulle soglie di nuovi amori
Con misteriosi nomadi per misteriose mete
Giochi di prestigio con i fili del destino
A quel tempo l’ oppio ci costava meno di una birra
è vero do i numeri
Dividili con me
Ho perso la testa
Ma sto bene anche senza
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
L’ equilibrio di quel the alla menta alla Medina
E i passi nelle dune fanno l’ eco all’ universo
Eravamo ancora dilettanti di delitti
Cartagine era bella in mezzo ai melograni
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea
Uru belehtsa mea.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here