Padre nostro – Logli

Testo Della Canzone

Padre nostro – Logli di Fabio Logli

Giro per le strade,
di tanti quartieri,
sento cronache in qua e la:
Gente che muore nelle rivolte
cercando solo la libertà,
fratelli uccisi picchiati a sangue,
per il colore della pelle,
quanti miliardi rubati ai poveri,
per costruire cannoni ed armi….
e quante guerre che si combattono,
ma una preghiera si innalzerà:

Padre nostro,che sei nei cieli
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà
come in cielo e cosi in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo
ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione
ma liberaci dal male.
ma liberaci dal male.

Compro un quotidiano,
leggo le notizie
che travolgono l’umanità:
Popoli sfruttati e trascurati
dai governi fatti di illusioni,
e quanti chiedono solo
un po`di pane
a noi uomini senza cuore.
Ormai non sperano
più in nessuno,
ma la fede in Dio
non perderanno,
perché il signore
con loro soffre
e una preghiera innalzeranno.

Padre nostro…

ma liberaci dal male,
ma liberaci dal male,
ma liberaci dal male

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here