Panzerotto e zeppulella

Album

È contenuto nei seguenti album:
2000 Futuro semplice

Testo Della Canzone

Panzerotto e zeppulella di Gianni Fiorellino

Panzarott nascev, senza sold crescev, nu girell, na cas rint all’umidità.Scugnizziell scnnev ca marenn a matin qnt strad facev ca guantier e cafè,e passav u tiemp e la sua giovane età. Zuppulell er bell fin dal primo dentino, come una ciliegina s’ putev mangià, tra complessi e paure nascondeva il suo cuore, nun truvav u guaglion che faceva per lei, e passav u tiemp che tutto cambiò. E na matin sott a piogg s’ ncuntrain, cu l’uocchi rint a l’uocchi appen s’ guardain, sott a nu mur fridd e viern s’ vasain, s’ annammurain; rint a na chies ammor etern s’ giurain e panzarott e zeppulell s’ spusain, in viagg i nozz nu criatur già aspttain cuntent e vivr. Mo felic fatic ma si ven na fest, ncopp i giostr ru figl panzarott vo sta; addret i fornell, chiu matur, chiu bell, zuppulell l’aspett c prpar a mangià, comm pass u tiemp…ma chiù ammor c’ sta. E na matin sott a piogg s’ ncuntrain, cu l’uocchi rint a l’uocchi appen s’ guardain, sott a nu mur fridd e viern s’ vasain, s’ annammurain; rint a na chies ammor etern s’ giurain e panzarott e zeppulell s’ spusain, in viagg i nozz nu criatur già aspttain cuntent e vivr.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here