Per la prima volta – Diodato Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

Il Testo della canzone di:
Per la prima volta – Diodato

Alberi senza terra
Reduci senza guerra
Fucili carichi tenuti sottochiave
Diplomi incorniciati appesi alle pareti
A dare un tono assieme ai tappeti

Ciò che pian piano hai perduto
Perché hai lasciato invecchiare
Quei due bambini che giocavano al sole
Perché la vita è una e andava altrove
Ad inseguire un inutile dolore
Per cui non sei abbastanza
Non sarai mai abbastanza
Non siamo mai abbastanza
Non siamo mai abbastanza

Ma un giorno mi libererò
E via dai vostri ricatti e i vostri inganni
Io sarò libero per la prima volta
Sarò libero per la prima volta

E le passioni per cui avresti dovuto lottare
E che invece hai regalato ai rimorsi
Agli occhi lucidi di genitori ansiosi
Per cui hai poi scelto lavori decorosi
Figli di tutti i compromessi
Degli interessi di docili assassini
E che hai difeso manco fossero i tuoi
Per non sentire più quel senso di mancanza
Per cui non sei abbastanza
Non sarai mai abbastanza
Non siamo mai abbastanza

Ma un giorno mi libererò
E via dai vostri ricatti e i vostri inganni
Io sarò libero per la prima volta
Sarò libero per la prima volta
Il giorno in cui mi libererò
E via dai vostri ricatti e questi inganni
Io sarò libero per la prima volta
Sarò libero per la prima volta
Per la prima volta
Per la prima volta
Per la prima volta.

Ecco una serie di risorse utili per Diodato in costante aggiornamento

Pubblica i tuoi Testi!
Contattaci: [email protected]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *