Per un’amica

Album

È contenuto nei seguenti album:

1981 Duemilatrecentouno parole
2003 Noi le donne noi

Testo Della Canzone

Per un'amica di Ornella Vanoni

Passeggiamo sulla spiaggia
che il bambino almeno gioca
da dov’è che cominciamo:
dagli amori o dalla noia?…
tuo marito, si, lo incontro:
gran sorrisi gran saluti
e il discorso è già finito
non ci siamo mai piaciuti
cambia gin cambia amori
come un lupo senza tana
senza i tuoi capelli lunghi,
e la tua dolce sottana

come va la nuova storia?
sei tranquilla? meno male
ci si stanca a coccolare
una tigre dentro il cuore
però in fondo rimpiangiamo
gli anni belli gli anni duri
nel deserto degli adulti
quattro occhi quattro muri
nel mio nido di cemento
faccio nascere dei fiori
che peccato che si veda
così poco dal di fuori…

dormo sempre troppo poco
e rimango lì ad aspettare
che qualcosa si spalanchi:
una scusa per andare
poi il giorno entra nel letto
e mi dice tu sei mia
e io mi arrendo, perché no,
a un giorno di vigliaccheria
e la speranza poi si spoglia
e giuro sotto non c’è niente
solo il sole che si perde
tra le case lentamente

sentiamoci vicine
qualche cosa abbiamo fatto
tu quel sole di tuo figlio
io la canzone che ti canto
e forse volano già insieme
contro il vento del futuro
hanno il sangue nelle vene
di due che san tener duro
e ora corrono fratelli
lungo questa spiaggia oscura
e costruiscono castelli
per due donne che han paura…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
C D A7 Am

      G
Passeggiamo sulla spiaggia

che il bambino almeno gioca

              Fm
da dov'e' che cominciamo

       E
dagli amori o dalla noia?

        C
Tuo marito si' lo incontro

gran sorrisi gran saluti

          D7
E il discorso e' gia' finito

non ci siamo mai piaciuti

         C7
Cambia giri, cambia amori

        G
come un lupo senza tana

        D7
senza i tuoi capelli lunghi 

         G
e la tua dolce sottana.

Come va la nuova storia

sei tranquilla? Meno male

          Fm
Ci si stanca a coccolare 

      E
una tigre dentro il cuore

         C
Pero' in fondo rimpiangiamo

gli anni belli, gli anni duri

         D7
nel deserto degli adulti

          D
quattro pochi, quattro muri

          C
nel mio nido di cemento

         G
faccio nascere dei fiori

         D7
che peccato che si vedano

      G                   C D A7 Am7
cosi' poco dal di fuori.         

      G
Dormo sempre troppo poco

e rimango li a aspettare

          Fm
che qualcosa si spalanchi,

       E
una scusa per andare.

           C
Poi il giorno entra nel letto

e mi dice: tu sei mia"

           D7
Io mi arrendo perche' no?

Un giorno di vigliaccheria

           C7
E la speranza poi si spoglia, giuro! 

G
Sotto non c'e' niente...

        D7
solo il sole che si perde

         G
tra le case, lentamente.

Sentiamoci vicine

qualche cosa abbiamo fatto

          Fm
tu quel sole di tuo figlio

              E
io la canzone che ti canto.

        C
Forse volano gia' insieme 

contro il vento del futuro

            D7
Hanno il sangue nelle vene

di due che san tenere duro

      C
E ora corrono fratelli 

         G
lungo questa spiaggia scura

          D7
costruiscono castelli

           G                    C D A7 Am G
per due donne che han paura...            

***



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here