Perif – Neima Ezza Testo della canzone

Perif – Neima Ezza Testo della Canzone. Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Perif – Neima Ezza

Vengo dalla perif’ (perif’)
Lei che si mette il rossetto, sta sui marciapiedi
Italiani che vendono in piazza con arabi e neri
I ragazzi non parlano a sbirri né a carabinieri (Mai)
Sto posto non l’abbiamo scelto
Vengo dalla perif’ (perif’)
Non farmi domande del ca**o, che ca**o mi chiedi? (ca**o mi chiedi?)
A morte gli infami e gli sbirri, sbattiamo i bicchieri (cin cin)
Niente va meglio infatti oggi va peggio di ieri
Non parlare di quello che vedi
Vengo dalla perif’ (shhhh)
Non parlarmi delle popolari (No)
Delle occhiaie qui sotto gli occhiali (Seh)
Delle scale e di tutti quei piani (Ah)
Non parlarmi delle popolari (Mai)
Dei Natali con zero regali (Mai)
Sempre a freddo come orsi polari (Bang)
Della coca, la piazza e gli spari

Vengo dalla perif’ (dalla perif’)
Lo capisci da come mi vesto, da quando son petit (petit)
E’ una vita che rischio l’arresto con le Squalo ai piedi (na, na, na)
Purtroppo non tutto è perfetto, la tuta del Paris (del Paris)
E rimane pieno il mio borsello
Vengo dalla perif’ (dalla perif) perif’, perif’
Da quando sono petit (da quando son petit) petit, petit
Muoio nella perif’ (nella perif) perif’, perif’
Con le Squalo ai piedi, piedi, piedi

Vengo dalla perif’ (perif’)
Bilocale, ma non è una casa, vengo dalla perif’ (na, na, na)
Viviamo in 5 in una stanza di 40 metri
Qui stiamo buttati per strada da quando son baby (baby)
Non sento nessuna domanda, vengo dalla perif’ (perif’)
Mi fo**o tutta la tua banda anche se fanno i veri (ahahaha)
In 10 qui dentro una banda con zero pensieri (zero)
Tanto alla fine che cambia? Vengo dalla perif’ (che ca**o)
E’ la vita dei quartieri, cosa preferisci?
Che io me ne infischi? (ouais)
Lasciare la mer*a e fare più pezzi per vendere dischi
Vivo la miseria, c’ho gli occhi tristi
Sotto la tempesta, con i teppisti che bei tempismi (seh)
Entrano gli sbirri (nah), in mezzo ai vestiti

Vengo dalla perif’ (dalla perif’)
Lo capisci da come mi vesto, da quando son petit (petit)
E’ una vita che rischio l’arresto con le Squalo ai piedi (na, na, na)
Purtroppo non tutto è perfetto, la tuta del Paris (del Paris)
E rimane pieno il mio borsello
Vengo dalla perif’ (dalla perif) perif’, perif’
Da quando sono petit (da quando son petit) petit, petit
Muoio nella perif’ (nella perif) perif’, perif’
Con le Squalo ai piedi, piedi, piedi
Vengo dalla perif’

 

Ecco una serie di risorse utili per Neima Ezza in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Neima Ezza

Pubblica i tuoi Testi.
Contattaci: info@wikitesti.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here