Poesia – Nino D’Angelo

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Poesia –  Nino D’Angelo

Vulesse essere viento,
pe t’accarezzà quanno voglio
vulesse essere specchio,
pe te guardà quanno te spuoglie
vulesse essere pioggia,
pe’ te care’ ‘ncopp’ ‘a faccia
vulesse essere pagliaccio,
pe’ fa’ ridere a tte

Vulesse essere uocchie,
oppure chello ca tu guarde
vulesse essere ‘a forza,
pe t’aiuta’ quanno sì stanca
vulesse essere lietto,
pe’ te sentì mentre duorme
vulesse essere suonno,
pe’ m’addurmì ‘nzieme a tte

Ma sì sultanto poesia
ca me fa credere ancora
e ‘stu fantasma ‘e parole
me regala ‘o sole me regala a tte
ca sì sultanto poesia
io t’aggio scritto sì a mia
e si addeviente canzona
io te canto cu ‘o core
m’annammoro ‘e te.

Vulesse essere ll’aria,
pe’ te sentì quanno respiro
vulesse essere l’ombra,
pe’ sta’ cu tte mentre cammino
vulesse essere ll’acqua,
pe’ quanno sete tu tiene
vulesse essere ‘o bbene,
pe’ nun fa’ maie male a tte

Ma sì sultanto poesia
ca me fa credere ancora
e ‘stu fantasma ‘e parole
me regala ‘o sole me regala a tte
ca sì sultanto poesia
io t’aggio scritto sì a mia
e si addeviente canzona
io te canto cu ‘o core
m’annammoro ‘e te.

Ma sì sultanto poesia
ca me fa credere ancora
e ‘stu fantasma ‘e parole
me regala ‘o sole me regala a tte

Ca sì sultanto poesia
io t’aggio scritto sì a mia
e si addeviente canzona
io te canto cu ‘o core
m’annammoro ‘e te.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here