Poeta minore

Album

È contenuto nei seguenti album:

2000 Max Gazzè+
2005 Max Gazzè – Raduni 1995/2005 – CD 2

Testo Della Canzone

Poeta minore di Max Gazzè

io musico te soltanto perché tanto hai musicato
quel che gli altri han solo scritto
sazi del parlato
spinto a malapena nelle pagine di Arcadia
come sabbia nell’arena
tu per me maggiore
la poesia non è brandire scettro
non ti ho letto ma cantato
di note senza fiato
rese vive dal ricordo dell’accordo stipulato
fra l’Apollo e le sue rime
io musico te soltanto e mentre canto
la mia pelle sembra frigger come burro
dentro suoni di padelle
questa è un’arte tua e del tuo bell’eroe francese
lui altro mai non chiese che una donna da salvare
e invece è me soltanto che ha salvato

io musico te soltanto perché solo fosti vivo
solo quanto adesso chiuso fra parentesi di un rigo
lascia che ti dicano minore o sconosciuto
come fa il minuto quando passano le ore
io musico orfei ed alcesti perché questi hai musicato
perché fanno dire a me con dire delicato
cosa mi è dato a vivere e cosa da morire
qual’è il rischio e qual’è il fine

io musico te soltanto e mentre canto
la mia pelle sembra frigger come burro
dentro suoni di padelle
questa è un’arte tua e del tuo bell’eroe francese
lui altro mai non chiese che una donna da salvare
e invece è me soltanto che ha salvato

io musico te soltanto…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
Solm Rem Solm Rem Fa Sib Solm Rem

 

   Solm         Rem          Solm          Rem

Io musico te soltanto perchè tanto hai musicato

Fa                     Sib 

quel che gli altri han solo scritto

Solm        Rem

sazi del parlato

Solm         Rem        Solm        Rem

spinto a malapena nelle pagine di arcadia

     Fa           Sib    Solm Rem

come sabbia nell'arena

Solm         Rem

tu per me maggiore

      Solm          Rem

la poesia non è brandire scettro

Fa              Sib

non ti ho letto ma cantato

   Solm       Rem

di note senza fiato 

Solm            Rem          Solm       Rem

rese vive dal ricordo dell'accordo stipulato

       Fa             Sib   Solm Rem

fra l'apollo e le sue rime

 

   Fa           Sib            Re7   

io musico te soltanto e mentre canto 

       Solm         Dom          Fa

la mia pelle sembra frigger come burro 

       Re7        Solm

dentro suoni di padelle

Fa               Sib           Re7           Solm

questa e un'arte tua e del tuo bell'eroe francese

    Dom           Fa             Re7      Solm

lui altro mai non chiese che una donna da salvare

    Do-        Re7           Solm Rem Solm Rem Solm Rem Solm Rem

e invece è me soltanto che ha salvato

Solm Rem Solm Rem Fa Sib Solm Rem 

Solm Rem Solm Rem Fa Sib Solm Rem 

io musico te soltanto perchè solo fosti vivo

solo quanto adesso chiuso fra parentesi di un rigo

lascia che ti dicano minore o sconosciuto

come fa il minuto quando passano le ore

io musico orfei ed alcesti perchè questi hai musicato

perchè fanno dire a me con dire delicato

cosa mi è dato a vivere e cosa da morire

qual è il rischio e qual è il fine

 

 

io musico te soltanto e mentre canto 

la mia pelle sembra frigger come burro 

dentro suoni di padelle

questa e un'arte tua e del tuo bell'eroe francese

lui altro mai non chiese che una donna da salvare

e invece è me soltanto che ha salvato

 

   Solm         Rem  

io musico te soltanto 

   Solm         Rem

io musico te soltanto

   Solm         Re7

io musico te soltanto

   Solm         Rem

io musico te soltanto

   Solm         Re7

io musico te soltanto

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here