Povera gente

Stampa Testo                                    

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Povera gente di Enzo Del Re

Povera gente…
vengono dal paese mio
due giorni e una notte
in treno…
Sempre in treno
le valigie di cartone
i figli, la moglie
e ‘sta creatura appena nata
che vomita
tutto quello che ha mangiato
e qualche volta
arriva già morta…
Povera gente…
arrivano a Torino
alla stazione
c’è il solito imbroglione
che li ingaggia nella carovana
manovale, sterratore,
dodici ore senza contratto,
giornaliero,
un quinto al procuratore,
dormitorio: in quaranta
tutti in un camerone
300 lire a letto
la mutua nemmeno li paga
lavorare tanto per campare
per non morire…
Povera gente
vengono dal paese mio
un mese, due mesi: finito!
Torna la paese
col foglio di via!
Ma che ci torno a fare?
In questo paese
non c’è nessuno:
un vecchio, due donne
un prete, una capra
e un cane…
Piglia il treno!
Addio, amore…
In Svizzera c’è lavoro!
Herrià ià
herrià ià
herrià ià!
In Svizzera: in un cantiere!
In Germania: alla ghisa!
In Belgio: in galleria!
Scoppia la mina!
Che disastro!
Sono 50, 70, 100!
Tutti emigranti!
Muoiono come mosche
questi emigranti!
La mina! La mina!!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *