Prospettiva Nevski

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Prospettiva Nevski di Alice

Un vento a trenta gradi sotto zero
incontrastato sulle piazze vuote
e contro i campanili
a tratti come raffiche di mitra
disintegrava i cumuli di neve.

E intorno i fuochi
delle guardie rosse
accesi per scacciare i lupi
le vecchie coi rosari.

Seduti sui gradini di una chiesa
aspettavamo che finisse messa
e uscissero le donne
poi guardavamo con le facce assenti
la grazia innaturale di Nijinsky.

E poi di lui si innamorò
perdutamente il suo impresario
e dei balletti russi.

L’inverno con la mia generazione
le donne curve sui telai
vicine alle finestre
un giorno sulla prospettiva Nevski
per caso vi incontrai Igor Stravinsky

e gli orinali messi
sotto i letti per la notte
e un film di Ejzenstejn
sulla rivoluzione.

E studiavamo chiusi in una stanza
la luce fioca di candele
e lampade a petrolio
e quando si trattava di parlare
aspettavamo sempre con piacere

e il mio maestro mi insegnò
com’è difficile trovare
l’alba dentro l’imbrunire.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
D
UN VENTO A TRENTA GRADI SOTTO ZERO 

  G9                       D
INCONTRASTATO SULLE PIAZZE VUOTE 

E CONTRO I CAMPANILI 

A TRATTI COME RAFFICHE DI MITRA 

   G9                    D
DISINTEGRAVA I CUMULI DI NEVE

G9          D
EH EH EH EH 

            G
E INTORNO I FUOCHI DELLE GUARDIE ROSSE 

A7                          D
ACCESI PER SCACCIARE I LUPI 

E VECCHIE COI ROSARI 

            G
E INTORNO I FUOCHI DELLE GUARDIE ROSSE 

A7                          D
ACCESI PER SCACCIARE I LUPI 

E VECCHIE COI ROSARI 

SEDUTI SUI GRADINI DI UNA CHIESA 

 F#m                       D
ASPETTAVAMO CHE FINISSE MESSA 

E USCISSERO LE DONNE 

POI GUARDAVAMO CON LE FACCE ASSENTI 

   F#m                    D
LA GRAZIA INNATURALE DI NIJINSKI 

  G9  D
I I I I 

         G                      A7
E POI DI LUI S'INNAMORO' PERDUTAMENTE 

                    D
IL SUO IMPRESARIO E DEI BALLETTI RUSSI 

         G                      A7
E POI DI LUI S'INNAMORO' PERDUTAMENTE 

                    D
IL SUO IMPRESARIO E DEI BALLETTI RUSSI 

L'INVERNO CON LA MIA GENERAZIONE, 

   F#m
LE DONNE CURVE SUI TELAI 

  D
VICINE ALLE FINESTRE,  UN GIORNO 

SULLA PROSPETTIVA NEVSKI, 

    F#m                     D
PER CASO INCONTRAI IGOR STRAVINSKI

  G9     D
I I I I  

         G
E GLI ORINALI MESSI SOTTO I LETTI 

A7                                    D
PER LA NOTTE, E UN FILM DI EISENSTEIN 

SULLA RIVOLUZIONE, 

         G
E GLI ORINALI MESSI SOTTO I LETTI 

A7                                    D
PER LA NOTTE, E UN FILM DI EISENSTEIN 

SULLA RIVOLUZIONE. 

                           G9
E STUDIAVAMO CHIUSI IN UNA STANZA 

   F#m
LA LUCE FIOCA DI CANDELE 

D
E LAMPADE A PETROLIO 

                           G9
E QUANDO SI TRATTAVA DI PARLARE 

 F#m                      D
ASPETTAVAMO SEMPRE CON PIACERE 

   G9       D
EH EH, EH EH

            G
E IL MIO MAESTRO MI INSEGNO' 

          A7                    D
COM'E' DIFFICILE TROVARE L'ALBA 

DENTRO L'IMBRUNIRE 

            G
E IL MIO MAESTRO MI INSEGNO' 

          A7                    D
COM'E' DIFFICILE TROVARE L'ALBA 

DENTRO L'IMBRUNIRE 

                     G
EH EH EH EH EH EH EH.EH

   A7 D
EH EH EH EH EH EH...

         G6 A7 D
EH EH EH EH EH EH EH EH EH EH EH EH

         G     A7 D             D9 G6 A7
EH EH EH EH EH EH EH EH EH......   

D G A7 D Em7 A9 D

***

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here