Pulecenella

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Pulecenella di Canzoni Napoletane

(Parente – Palliggiano)
Giacomo Rondinella

Eccomi qua,
Napule amata, Napule bella!
Eccomi qua…
Mo ll’abballammo ‘sta tarantella!
Scusate si ‘o fantasma do ppassato,
‘mpruvvisamente ccá s’è appresentato!
– Si può, si può? –
– Chi si’? –
– Chi só’?…
Pulecenella! –

Stasera ch’è’a serata de ccanzone,
mettimmo ‘a samba ‘mmiez’ê manduline
e po’ cantammo sott’a nu balcone:
“Fronne ‘e limone…”
Io chiagno e só’ cuntento,
cuntento ‘e tutto chianto
ca scenne ‘a sott
a maschera
pe’ ‘sta felicitá!
Jammo, abballammo!
Gente gè’,
abballate cu me!
Tarantè’!
Tarantè’!
Tarantè’!

E’ samba…sí!
Mme smove ‘e ggambe ‘sta sambetella…
E’ samba…sí!
Ll’abballa pure ‘sta lucianella!…
E’ overo, tutte ddanze só’ cagnate,
ma sóngo sempe ‘e stesse ‘e ‘nnammurate!
State a sentí
che ve vò’ dí
Pulecenella:

Stasera ch’è ‘a serata de ccanzone!…

Finalino:

E mo Pulecenella
se sperde ‘mmiez’â folla…
se sperde felicissimo ‘e ve vedé abballá
na tarantella!
Gente gè’,
nun chiagnite cu me!
Tarantè’!
Tarantè’!
Tarantè’!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here