Quaderno di donna

image_pdfCrea Pdfimage_printStampa

Album

È contenuto nei seguenti album:
1978 Boomerang

Testo Della Canzone

Quaderno di donna di Pooh

(FacchinettiNegrini)

È un pò
che non ti vedo più
credevo fossi
via
va meglio o no
con lui?
Gli hai dato il suo bambino?
Di giorno
chi lo tiene?
Coi soldi
state bene?
E l’università?
Rinunci o ce la
fai? IO MI RICORDO UNA PIAZZA
di donne e il mio rischio
di essere maschio e gridavi:
io vivo non sono un oggetto
raccontala adesso
la libera scelta
che scelta non e’

Però
ti sei difesa bene
tu sei ancora
tu IO TI RISPETO
tu hai fatto di tutto
resiste fino all’ultimo
stretta dal tempo
che batte nel petto
la tua spavalderia
l’orgoglio
di una tigre
su quelle spalle
magre
la strada è quella ormai:
vai avanti… ce la
fai IO MI RICORDO
la piazza di maggio:
sei pazza! ti dissi fra i pezzi
di carta rimossi dal vento e
girata di spalle finisti:
mi spiace ragazzo
il pazzo sei tu!…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   

         Fa          Sibm           Fa
È un po' che non ti vedo più
      Sibm         Rem
credevo fossi via
     La7                        Rem
va meglio o no con lui?
              Do      Do4Sib Lam7 Rem
Gli hai dato il suo bambino?
      La7                Sib
Di giorno chi lo tiene?
        DoSib       Lam Rem
Coi soldi state bene?
    Sibm      FaLa
E l'università?
    Sibm              Rem
Rinunci o ce la fai?


Io mi ricordo una piazza di donne
              Sib7
e il mio rischio di essere maschio
                      Rem
e gridavi: io vivo, non sono
                                          Sib7
un oggetto, raccontala adesso la
                                                    Fa Sibm Fa Sibm Fa Sibm
libera scelta, che scelta non è.

     Fa   Sibm         Fa
Però ti sei difesa bene.
       Sibm         Rem
Tu sei ancora tu
                     Io ti rispetto, tu hai fatto di tutto
    La7              Rem
resisti fino all'ultimo.
                     Stretta dal tempo che batte nel petto
    Do        Do4Sib Lam7 Rem
la tua spavalderia.
       La7                 Sib
L'orgoglio di una tigre
     DoSib             Lam Rem
su quelle spalle magre
     Sibm                       FamLa
la strada è quella ormai:
        Sibm          Rem
vai avanti ce la fai.


Io mi ricordo la piazza di Maggio:
       Sib7
sei pazza! Ti dissi fra i pezzi di
              Rem
carta rimossi dal vento e girata di
               Sib7
spalle finisti: mi spiace, ragazzo,
                     Fa
il pazzo sei tu!

Fa Sibm ( 3 v ) Fa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here