Quanto è bona ‘a figlia vostra

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Quanto è bona 'a figlia vostra di Canzoni Napoletane

(Trusiano – Mazzucchi)

Signora mia, scusate la franchezza:
‘a figlia vosta è bona…troppo bona!
E’ un fiore, un vero fiore di bellezza,
com’è deliziosa…è na sciasciona…

Io quanno ‘a veco più non sono io:
resto impalato come un fessacchiotto…
davanti a quel po’ po’ di ben di Dio…
che v’aggia dí…mme faccio…piccolino…

Signora mia!…
Quant’è bona ‘a figlia vosta!
Che simpatia…
fresca fresca, tosta tosta…
Quel visino rubicondo,
quel suo seno tondo tondo,
chillu diece ‘e mappamondo,
mm’hanno fatto rimbambí…

Io non pretendo di volerla sposa,
‘a vularría sultanto pe’ nu mese…
Che vi costa?…Che vi costa?…
Signó’, ma quant’è bona ‘a figlia vosta!

Io non so dir che avviene nel mio letto,
perché mi viene in sogno tutt
e nnotte…
e mm’alzo, a ll’alba, con un mal di petto…
e con le membra…addolorate e rotte…

L’altr’ieri, stando assieme sopro tramme,
quel dondolío, capite…e dalle e dalle,
il petto contro il petto, gamme e gamme,
fui preso da un dolore…sott
e…spalle…

Signora mia!…
Quant’è bona ‘a figlia vosta!
Che simpatía…
fresca fresca, tosta tosta…
Dinte rrecchie ci ho un sussurro
nel vedé’ quel pezzo ‘e burro…
Chillu caspita ‘e tammurro
giá mm’ha fatto rimbambí…

Io non vi chiedo mica cosa strana:
Prestatammélla pe’ na settimana…
Che vi costa?…Che vi costa?…
Signó’, ma quant’è bona ‘a figlia vosta!

Stamane, appunto, stando insieme al bagno,
s’è arrevutata ‘a spiaggia di Coroglio…
Talmente mme só’ scosso che nun magno…
m’han preso morto, lá, sopra a nu scoglio…

Appena è scesa in acqua…che emozione!
Na folla appriesso, affaticata e stracqua…
Signó’, è successa na rivoluzione:
só’ usciti tutti i pesci ‘a dentr’a ll’acqua!

Signora mia!…
Quant’è bona ‘a figlia vosta!
Che simpatía…
fresca fresca, tosta tosta
Prufumata janca e rossa,
mi delizia cu na mossa…
Tene ‘o ffuoco dint’a…ll’ossa
io mi sento di svenir…

Io non ve cerco assaje, signora cara
prestatammella almeno pe’ mez’ora…
Che vi costa?…Che vi costa?…
Signó’ ma quant’è bona ‘a figlia vosta!

Finale:

Se poi vi siete fatta persuasa,
e volete che vengo ‘ncopp
a casa…
Che vi costa?…Che vi costa?…
Signó’, mm’aggarbo a vuje e ‘a figlia vosta!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here