Raccoglievo Le More – Claver Gold Testo della canzone

Raccoglievo Le More – Claver Gold Testo della Canzone. Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali e molto altro.

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Raccoglievo Le More – Claver Gold

Io brucio d’inverno e lascio fumo come fuoco acceso
Io che penso agli altri, vinco guerre mentre perdo peso
Tra botte che ho dato, altre che ho preso, alcune mi hanno steso
Piccolo indifeso, in questo mondo non mi sono arreso
Poi sono risceso in basso, sotto un’altra forma come
Acqua che diventa neve e cade in volto alle persone
Gli occhi di mio padre, mani sporche in ogni situazione
Vittima d’inchiostro, a questo mondo voglio dar colore
Tu dammi calore, amore, tu o una canzone come
Ninna nanna che ti calmi, camomilla filtrofiore
Metti un filtro al sole, questa luce è troppo forte
Marciapiedi di montagne, lungo strade troppo corte
Io che sfonderò le porte della sorte ed il destino
Per cercare i baci della buonanotte persi da bambino
Ora bevo vino e mi alzo presto al freddo del mattino
Io sto sempre male, a questo male non c’è alcune vaccino


Cerco l’amore che ho perso lungo questo deserto
Tanto quanto ho sofferto non importa a voi
Contate i colpi che ho inferto, e quelle notti all'aperto
Aumentano la distanza che c'è tra di noi
Raccoglievo le more, senza fare rumore
Poi riaprivan le scuole, consumavo le suole per trovare le viole, sai


Io che ho odiato il rap perché cercavo qualche cosa in più
Di quei testi senza contenuto che vanno in TV
Dietro questa storia ci ho buttato la mia gioventù
E so che come me purtroppo l’hai già fatto pure tu
Musica virtù di pochi, io sono Re Artù tu Rocky
Dicono che puoi far brutto solo dentro i videogiochi
Fuochi evanescenti spenti dai frequenti venti freddi
Dai lamenti dei saccenti che diventan pianti innocui
Ma non qui, questa vita adesso mia è così (E così)
La vorresti portar via da qui
Io da qui, da una vita provo a fare l'MC
E così, ora forse ho rinunciato sai
Cade un altro melograno, nell'inverno triste e vano
Di giornate pigre, l’occhio della tigre è già lontano
Io vorrei che tu scordassi il volto mio e come mi chiamo
Per tenere in mente solo ciò che odi e ciò che amo


Tutta la vita, tutta la vita, lotterò per me soltanto
Tutta la vita, tutta la vita, non sarò più nessun altro
Tutta la vita, tutta la vita, lotterò per me soltanto
Tutta la vita, tutta la vita, non sarò più nessun altro
Poi, pieno di guai
Cerco l'amore che non mi hai dato mai
Io son da solo da
Tutta la vita
Tutta la vita


Cerco l’amore che ho perso lungo questo deserto
Tanto quanto ho sofferto non importa a voi
Contate i colpi che ho inferto, e quelle notti all'aperto
Aumentano la distanza che c’è tra di noi
Raccoglievo le more, senza fare rumore
Poi riaprivan le scuole, consumavo le suole per trovare le viole, sai...

 

Ecco una serie di risorse utili per Claver Gold in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Claver Gold

Pubblica i tuoi Testi.
Contattaci: info@wikitesti.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here