Rotolando va

Album

È contenuto nei seguenti album:

1986 Quando viene sera

Testo Della Canzone

Rotolando va di Nomadi

Ogni volta che non vuoi, tra cenni e ambiguità

cambiare la realtà, cos’è che devo pensare.

Tu chiamala realtà, paura abbiamo noi,

paura ma di noi cos’è che fa non si sa.

Ma laggiù, rotolando va

tra nebbia e oscurità,

l’idea di noi insieme.

E laggiù, rotolando va

non troverà pensieri,

cosi veri fino a ieri.

Talvolta tu non sai, tra colpe e falsità

cambiare la realtà, cosa devo inventare.

Tu chiamala solo vanità, qualcosa avrai di me

qualcosa avrò di te, cos’è che fa non si sa.

E laggiù, rotolando va

non troverà pensieri,

cosi veri fino a ieri.

Talvolta tu non puoi, tra nebbia e oscurità

cambiare la realtà cos’è che devo rifare.

Tu chiamala vanità, ma un giorno si dirà

su una fotografia, sai quella donna e stata mia.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
DO-                            MIb
   Ogni volta che non vuoi,       tra cenni e ambiguità
FA-                     Sib                      DO-
   Cambiare la realtà,       cos’è che devo pensare.
DO-                       MIb
   Tu chiamala realtà,        paura abbiamo noi,
FA-                    Sib                   DO-
   paura ma di noi,       cos’è che fa non si sa.
     Lab   FA-/Sib                 Mib     DO-
Ma laggiù,                rotolando va
                   FA-
Tra nebbia e oscurità
Sib                 SOL-  DO-
   L’idea di noi insieme
    Lab   FA-/Sib                Mib    DO-
E laggiù,               rotolando va
                FA-
Non troverà pensieri
Sib                   DO-
     Così veri fino a ieri.
DO-                             MIb
       Talvolta tu non sai,        tra colpe e falsità
FA-                          Sib                DO-
      Cambiare la realtà,       cosa devo inventare.
DO-                          MIb
       Tu chiamala vanità,        qualcosa avrai di me
FA-                          Sib                     DO-
      Qualcosa avrò di te,       cos’è che fa non si sa.
      Lab   FA-/Sib                Mib  DO-
Ma laggiù,               rotolando va
                   FA-   SIb
Tra nebbia e oscurità
                SOL-    DO-
L’idea di noi insieme
       Lab   FA-/Sib             Mib   DO-
E laggiù,              rotolando va
                 FA-
Non troverà pensieri
SIb                    DO-
     Così veri fino a ieri.
DO-                             MIb
       Talvolta tu non puoi,        tra nebbia e oscurità
FA-                          Sib                    DO-
      Cambiare la realtà,       cos’è che devo rifare.
DO-                          MIb
       Tu chiamala vanità,        ma un giorno  si dirà
FA-                          Sib                           DO-
       Su una fotografia,        sai quella donna è stata mia.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here