Schiavo d’amore

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Schiavo d'amore di Festival di Sanremo 2007

(di Maurizio Fabrizio e Guido Morra)
Piero Mazzocchetti

Oggi sono solo come lo è soltanto un folle o uno straniero
Un leone chiuso in una gabbìa dalla quale scruta il cielo
Magari scende la neve
E s’infittisce il mistero
Coprendo come di un velo
Ma senza far rumore
Pian piano
Il mio cuore
È destino
Che non ci sia che tu
A condannarmi e poi a salvarmi sempre più
Dovunque sei
Ti penserò
E il mio pensiero forse ti raggiungerà
Perché nessuna forza mai lo fermerà
La mancanza mi riempie l’anima mi tiene in suo potere
La mia tristezza è dolce ma talvolta è come un altro carceriere
Eppure quanta bellezza
Perfino dentro il dolore
Ti vedo nel tuo splendore
Agli altri ti nascondi
Ma qui
Appari avanti a me
Come un incanto che
M’imprigionerà
Schiavo d’amore
Io per sempre resterò
E già lo so
Che soffrirò
Ma quella sofferenza cara mi sarà
Perché è con te che inizia e che finirà
Finirà con te.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here