Si parte da zero

Album

È contenuto nei seguenti album:
2005 Sei

Testo Della Canzone

Si parte da zero di Gianluca Capozzi

Di anni già duemila e più
E ancora il potere sacrifica gente
New York le torri vanno giù
Dal quindici al presente è cambiato niente
Lo spazio i medici i robot
È tutto un progresso ma è guerra lo stesso
Io no risposte non ne ho
Ma il tempo si è fermato ad un carro armato e
La pioggia d’America che scenderà là nel deserto
Non è quella che calma la siccità
Se il cielo è coperto non è una nuvola

Si parte da zero
Nessuno sarà al sicuro
Dovunque si spari hanno ferito anche noi
Si parte da zero
Di nuovo col bianco e nero
Ragnatele nei cannoni ne troveremo mai?
Ne troveremo mai?

Non so la colpa di chi è
Ognuno ha il proprio credo,ognuno il suo re
Non so forse è anche colpa mia
Che resto qui seduto nella mia apatia
Ma la pioggia d’America che scenderà là nel deserto
Non è quella che calma la siccità
Se il cielo è coperto non è una nuvola

Si parte da zero
Nessuno sarà al sicuro
Dovunque si spari hanno ferito anche noi
Si parte da zero
Di nuovo col bianco e nero
Ragnatele nei cannoni ne troveremo mai?
Ne troveremo mai?

Pioggia che non cade grano che non cresce
Giovani soldati a vendicare le masse
Occhi dietro un velo bombe giù dal cielo
Ciò che sembra finto è terribilmente vero
Guardi ma non vedo forse non ci credi
Gente che si uccide con la lama nelle fedi
Devoti a un presidente cecchini per un Dio
Che qualunque sia il suo nome certamente non è il mio…..

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here