Sisto V

Introduzione

image_pdfCrea Pdfimage_printStampa

Album

È contenuto nei seguenti album:

1975 Sabato pomeriggio

Testo Della Canzone

Sisto V di Claudio Baglioni

di:
(Claudio BaglioniAntonio CoggioBacalov)

Canzoni Romane
Canzoni Romane R – S

Quasi che fusse inverno
Sisto fa foco e fiamme tutt’intorno
quasi che fusse gia’ venuto inverno
dice che ce prepara
ar callo dell’inferno…
Sisto, Sisto mio
Sisto, Sisto mio
dice che ce prepara
ar callo dell’inferno…
Fijo meno giudizio
e piu’ fede comanna er Santo Uffizzio
e tie’ ‘sta maledetta lingua a posto
si tu nun voj fini’
come un capretto arosto…
Fijo, fijo mio
fijo, fijo mio
si tu nun voj fini’
come ‘n capretto arosto…
Dacce un Papa mijore
m’ariccomanno a te nostro Signore…
un quarchiduno che ‘gne piace er foco
uno che ciami preghi tanto e campi poco…
O Signore Iddio
o Signore Iddio
uno che ciami preghi tanto e campi poco..

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here