Sotto le lenzuola

Album

È contenuto nei seguenti album:

1971 Er Più
1982 Storia d’amore
1999 Le origini di Adriano Celentano vol. 1 e 2
1999 Le origini di Adriano Celentano vol. 2

Testo Della Canzone

Sotto le lenzuola di Festival di Sanremo 1971

(di Luciano BerettaMicky Del PreteAdriano Celentano)
Adriano Celentano e il Coro Alpino Milanese

Io l’altra notte l’ho tradita
e so tornato alle cinque.
Pian piano sotto le lenzuola
non la volevo svegliar,
ma l’abat-jour che è vicino a lei
s’illuminò come gli occhi suoi,
lei mi guardo, io non parlai,
io non parlai e come Giuda la baciai,
ehi, ehi, ehi,
io non giocai quella notte a poker
ma sono stato insieme alla sua amica.
Guardando me sembrava che
lei mi leggesse la verità
e con la mano accarezzandomi le labbra
mi perdonava quel che lei non saprà mai.
Io amo lei, soltanto lei,
ma perché mai l’avrò tradita.

La sera dopo sono uscito
per fare il solito poker
avrei voluto che venisse
ma lei mi ha detto di no.
“vai pure, vai, io rimango qui
gli amici tuoi son tutti la
sveglia sarò quando verrai,
quando tu verrai” e poi mi disse sorridendo
“ehi, ehi, ehi,
al poker sai, non si gioca in tre
e non giocare più con la mia amica”.
Dagli occhi suoi cadeva giù
un lacrimone tinto di blu
e con la mano accarezzandole le labbra
le dissi “grazie amore mio” e la baciai.

Io amo lei, soltanto lei,
ma perché mai l’avrò tradita.
oh oh oh…
Io amo lei, soltanto lei,
ma perché mai l’avrò tradita.
Io amo lei, soltanto lei,
ma perché mai l’avrò tradita

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

  
FA              SIb    FA    DO7              FA 

Io l'altra notte  l 'ho tradita  e son tornato alle cinque 

FA           SIb     FA    DO7            FA 

pian piano sotto le lenzuola non la volevo svegliar 

        DO7             FA 

ma l'abatjour che e' vicino a lei 

          DO7          FA 

s'illumino' come gli occhi suoi 

        SOL7 

lei mi guardo', io non parlai 

 RE7  SOL7 DO       FA  

io non parlai e come Giuda la baciai 

DO7    FA 

ehi ehi ehi 

         DO7                FA 

io non giocai quella notte a poker 

   DO7 SOL- DO7            FA 

ma sono stato insieme alla sua amica 

        DO7        FA         DO7        FA 

Guardando me sembrava che lei mi leggesse la verita' 

      DO7        SOL-    DO7  FA 

e con la mano accarezzandomi le labbra 

      DO7                 SOL-  FA 

mi perdonava quel che lei non sapra' mai 

      DO7          FA             DO7       FA 

io amo lei , soltanto lei, ma perche' mai l'avro' tradita 







La sera dopo sono uscito per fare il solito poker 

avrei voluto che venisse ma lei mi ha detto di no 

vai pure vai , io rimango qui 

gli amici tuoi sono tutti la' 

sveglia saro' quando verrai, quando tu verrai 

e poi mi disse sorridendo 

ehi ehi ehi 

al poker sai non si gioca in tre 

e non giocare piu' con la mia amica 

dagli occhi suoi cadeva giu' un lacrimone tinto di blu 

e con la mano accarezzandole le labbra 

le dissi grazie amore mio,  e la baciai 

       DO7           FA           DO7         FA 

io amo lei , soltanto lei, ma perche' mai l'avro' tradita 

oh oh oh , oh oh oh oh 

       DO7          FA            DO7         FA 

io amo lei , soltanto lei, ma perche' mai l'avro' tradita 

oh oh oh 

       DO7          FA            DO7         FA 

io amo lei , soltanto lei, ma perche' mai l'avro' tradita 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here