Stella d’oriente

Album

È contenuto nei seguenti album:

2000 Liberi di volare

Testo Della Canzone

Stella d'oriente di Nomadi

La notte qui scende piano

l’accompagna un ricordo lontano

che ogni sera sempre puntuale io ritorno

ad amare e a passi lenti lenti lungo le sponde

seguo con gli occhi quell’eterna corrente e mi piace

amore ancora pensare che dal fiume tornerai

e come un navigatore che ha perso la rotta senza la

sua stella d’oriente come un navigatore t’ho perso

amore, dimmi che tornerai.

E poi sento sempre l’ultimo abbraccio

le tue mani sul mio viso quel bacio

e dici sai non è importante che tu ci sia o no

ma che t’amo e t’amerò.

La notte qui scende piano l’accompagna il

tuo ricordo lontano e la tua voce che

si spande nell’aria ed è già primavera

e a passi lenti lenti lungo le sponde

seguo con gli occhi quell’eterna

corrente e mi piace ancora pensare

che presto tornerai e come un pastore

errante ritorno sempre sui miei passi

e i mille errori ormai commessi come

un pastore errante che sa che ha

perso la sua stella d’oriente.

E sento l’ultimo abbraccio le tue

mani sul mio viso e poi mi dici

sai non è importante che tu ci sia

o no ma che t’amo e t’amerò.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
Intro: D-/Bb/D-/Bb/     D-/Bb/F

         D-
La notte qui scende piano 
Bb              F
l'accompagna un ricordo lontano 
              D-            Bb
che ogni sera sempre puntuale 
               F
io ritorno ad amare
                      D-
e a passi lenti lenti lungo le sponde 
Bb                        F
seguo con gli occhi quell'eterna corrente 
                 D-            Bb                  F
e mi piace amore ancora pensare che dal fiume tornerai 
                 D-              Bb
e come un navigatore che ha perso la rotta senza la 
    F                              D-
sua stella d'oriente come un navigatore t'ho perso 
     Bb               F
amore, dimmi che tornerai. 
                   D-
E poi sento sempre l'ultimo abbraccio 
Bb                  F
le tue mani sul mio viso quel bacio 
                            D-                Bb
e dici sai non è importante che tu ci sia o no 
               F
ma che t'amo e t'amerò. 

Bb/F/Bb/F
G-/F/Bb

Intro x 1


La notte qui scende piano l'accompagna il 
tuo ricordo lontano e la tua voce che 
si spande nell'aria ed è già primavera 
e a passi lenti lenti lungo le sponde 
seguo con gli occhi quell'eterna 
corrente e mi piace ancora pensare 
che presto tornerai e come un pastore 
errante ritorno sempre sui miei passi 
e i mille errori ormai commessi come 
un pastore errante che sa che ha 
perso la sua stella d'oriente. 
E sento l'ultimo abbraccio le tue 
mani sul mio viso e poi mi dici 
sai non è importante che tu ci sia 
o no ma che t'amo e t'amerò.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here