Storia di vagabondi

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

2008 Uomini

Testo Della Canzone

Storia di vagabondi di Omar Codazzi

(di:Omar Codazzi)

UN GIORNO COME ALTRI
NON SO PIU’ DOVE STARE
IL FREDDO CHE MI ENTRA NELLA PELLE
MI METTO A PASSEGGIARE
VADO PER LA CITTA’
QUANDO MI ACCORGO CHE MI SEGUE UN CANE

E CERCO DI CAPIRE
COSA MAI MI VUOLE DIRE
ABBASSA GLI OCCHI E TREMA DI PAURA
IO L’ACCAREZZO E LUI
MI GUARDA E COSA FA
BACIANDO LE MIE MANI HA SCELTO GIA’

SIAMO SOLI NELLA NOTTE IO E TE
CON IL FREDDO TI AVVICINI PIU’ A ME
FINO A IERI MI SENTIVO UN UOMO SOLO
OGGI SONO PIU’ FELICE PERCHE’ HO TE

NEI TUOI OCCHI VEDO LAA TUA FEDELTA’

NON TREMARE COME VEDI SONO QUA
SO CHE NON MI LASCERAI MAI PIU’ DA SOLO

ANCHE SE TU SCOPRIRAI CHE SON CLOCHARD

ECCO CHE NASCE IL SOLE
HO DENTRO TANTO AMORE
PER QUESTO AMICO CHE HO INCONTRATO
MI VUOLE COME SONO
NON CHIEDE IN CAMBIO NIENTE
HA SCELTO PROPRIO ME FRA TANTA GENTE

SIAMO DUE VAGABONDI UGUALI NEL DESTINO
UNITI DALLA NOSTRA DIGNITA’
NOI NON CHIEDIAMO NIENTE
A CHI CI STA A GUARDARE
PER NOI L’AMORE VERO E’ QUESTO QUA

SIAMO SOLI MA NOI SIAMO
TUTTO IL MONDO
QUESTA VITA NON LA CAMBIEREMO MAI
CAMMINIAMO PARI PASSO COI SENTIMENTI
SIAMO NOI DUE VAGABONDI MA CONTENTI

CARO AMICO TU CHE STAI AD ASCOLTARE
SE VORRAI TU NON SARAI
MAI PIU’ DA SOOLO
BASTA AVERE TANTA VOGLIA DI AMORE
CON UN CANE LA TUA VITA CAMBIERA’

ORCHESTRA
SONO VIVO ED HO VOGLIA DI CANTARE
SOLO NOI IL MIO CANE ED IO CLOCHARD

SOLO NOI IL MIO CANE ED IO CLOCHARD

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here