Ti ricordi quei giorni

Album

È contenuto nei seguenti album:

1988 …Quasi come Dumas…

Testo Della Canzone

Ti ricordi quei giorni di Francesco Guccini

Ti ricordi quei giorni?
Uscimmo dopo le canzoni per camminare piano…
Ti ricordi quei giorni?
Gli amici bevevano vino, qualcuno parlava e rideva, noi quasi lontano,
vicino a te,
vicino a me
e ci parlammo ognuno per lasciare qualcosa,
per creare qualcosa, per avere qualcosa…

Ti ricordi quei giorni?
I tuoi occhi si incupivano, il tuo viso si arrossava
e ti stringevi a me nella mia stanza,
quasi un respiro, poi mi dicesti “Basta,
perché non voglio guardarti,
perché ho paura ad amarti”.
E dicesti, e dicesti e dicesti…

Le tue parole
quasi io non ricordo più,
ma nemmeno tu ricordi niente….

Ora dove sei e che gente
vede il tuo viso e ascolta
le tue parole leggere,
le tue sciocchezze leggere,
le tue lacrime leggere,
come una volta?

Che cosa dici ora
quando qualcuno ti abbraccia
e tu nascondi la faccia
e tu alzi fiera la faccia
e guardi diritto in faccia
come allora?

Qui un poco piove e un poco il sole,
aspettiamo ogni giorno
che questa estate finisca,
che ogni incertezza svanisca…

E tu? Io non ricordo più
che voce hai…
Che cosa fai?
Io non credo davvero
che quel tempo ritorni,
ma ricordo quei giorni,
ma ricordo quei giorni,
ma ricordo quei giorni
ma ricordo…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
Ti ricordi quei giorni?
Rem   /sol       Do  SIdim            La /Mi
Uscimmo dopo le canzoni per camminare piano.
		Lam
Ti ricordi quei giorni? 
Rem      Sol       Do
Gli amici bevevano vino,
Sidim/mi      /fa#    /sol#       
qualcuno parlava e rideva, noi 
	Lam
quasi lontano,
Rem Sol     Do /re /mi FA6  SIdim    Lam
vicino a te 			vicino a me 
Sidim/la/si Do /re   Sidim        Lam
e ci parlammo, ognuno per lasciare qualcosa, 
    Sol        Do       Sidim     Mi7
per creare qualcosa, per avere qualcosa.
		   Lam
Ti ricordi quei giorni? 
Rem    /sol   Do             
I tuoi occhi si incupivano, 
       Sidim        Lam
il tuo viso si arrossava
Lam              /mi             /La
e ti stringevi a me nella mia stanza
Sol         Do
(quasi un respiro)
Sidim           Lal
poi mi dicesti: Basta...
Sol     /si        Do    /re /Mi
perchè non voglio guardarti...
Fa6         Sidim     Lam
perchè ho paura ad amarti..."
Sol        Do      Sidim     Mi7
e dicesti, e dicesti, e dicesti...
	  Lam
Le tue parole 
  Rem  Sidim /la /si  Do
quasi io non ricordo pi? 
Sidim      Lam Sidim    Lam
ma nemmeno tu ricordi niente.
Lam       /mi          /La
Ora dove sei, e che gente
Sol                  Do
vede il tuo viso e ascolta
Sidim       Lam
le tue parole leggere, 
	      Sol       Do
le tue sciocchezze leggere, 
       Sidim      Lam   
le tue lacrime leggere,
Sidim      Lam
come una volta?
   Lam  /mi  /la
Che cosa dici ora 
Rem        Sidim      Do
quando qualcuno ti abbraccia
       Sidim     Lam
e tu nascondi la faccia, 
	   Sol      Do
e tu alzi fiera la faccia e guardi 
Sidim        Lam    Sidim   Lam
diritto in faccia come allora?
Do          Sol               Sib  Lam
Qui un poco piove, un poco il sole;
Rem                 /Do	
aspettiamo ogni giorno 
	      Sidim    /Re
che questa estate finisca
Do      /sol      Lam/fa#    Lam  Sol
che ogni incertezza svanisca e tu? 
	       Do     Sidim Lam  
Io non ricordo più che voce hai.
Sol      Do
Che cosa fai?
       Sidim    Lam           Sol     Do
lo non credo davvero che quel tempo ritorni
     Sidim       Lam
ma ricordo quei giorni...
     Sol         Do
ma ricordo quei giorni...
     Sidim       Lam
ma ricordo quei giorni...
Mi7 
  ma ricordo?
      Lam Sidim  Do /mi Rem Mim Fa Sol#m Lam



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here