Tu (Malinconia Della Partenza) – Briga Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali,BPM e molto altro.

https://www.youtube.com/watch?v=_XmFhALicwI

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Tu (Malinconia Della Partenza) – Briga

Se avessi il drappo ricamato del cielo,in tessuto dell’oro, dell’argento, della luce…
I drappi dai colori chiari e scuri del giorno e della notte, dai mezzi colori dell’alba e del tramonto…
beh… stenderei quei drappi sotto ai tuoi piedi…
Ma invece, essendo povero, ho soltanto sogni.
E i miei sogni ho steso sotto ai tuoi piedi…
…Cammina leggera… perché cammini sui miei sogni”.
Lo senti il cuore come batte forte, non ho mai provato amore per le gatte morte.
Non gioco con le carte sporche, come le altre volte.
Le bugie c’hanno le gambe corte, ho visto chiudere mille altre porte, lasciato come un rudere fra molte colpe che sappiamo, forse,le avevamo sepolte, ma adesso, diavolo, sono risorte.
E tu sei la prima regina della corte, di un re che una mattina si è perso alla cima del monte.
Il sudore sulla fronte lo trascina dove lui cammina, ma non c’è medicina per molte, ma lui è forte.
E io lo so che ce la farà pure se a volte sembrerà di scoppiare, lui è il più forte.
E io lo so che camminerà ‘sta vita a modo suo, nel bene e nel male. Quando mi vedi che sto male, cercami nel vento e ti sembra di volare, volare, ma un giorno la paura mi bussò alla porta, ma aprì il coraggio e vide, vide che non c’era nessuno, nessuno.
Vide che non c’era nessuno, che non c’era nessuno,nessuno. E un giorno la paura mi bussò alla porta, ma aprì il coraggio e vide, vide che non c’era nessuno, nessuno, vide che non c’era nessuno, che non c’era nessuno, e fanculo. Io non voglio tutto questo, io voglio solo te e poi lo butto il resto. E tu dimmi che ce l’ho un pretesto per rifarti un gesto, in questo buio pesto, dove muoio depresso.
E adesso no, tu non mi rendere colpevole di quello che faccio di marcio. No, non fare finta di niente, se vado contro corrente mi sembra di volare, volare, ma paranormale.
Giuro che non ero lo stesso, che ti vedo e non ti riesco a toccare, però è normale, levo l’emozione per questo, com’è vero che la gente sta male. Ore a pensare se era un’illusione, o il riflesso di un’ustione che non posso portare, ma io non ci credo che tu non ci sei più tu…

Ecco una serie di risorse utili per Briga in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Briga



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here