Tu puoi

The music band Nomadi on a terrace. From left, Umberto Maggi, Augusto Daolio, Beppe Carletti, Paolo Lancellotti, Chris Dennis. Asiago (VI), Italy, 1974.

Album

È contenuto nei seguenti album:

1995 Lungo le vie del vento

Testo Della Canzone

Tu puoi di Nomadi

Tu puoi, tu che nel vento ora vivi i giorni tuoi, tu puoi,

tu che hai deciso di sfilarti questa vita, tu puoi,

da troppo tempo consumata, giacca ormai sfinita, puoi,

puoi dirmi qual’è la strada che porta al mare dai,

dimmi da dove sorge il Sole e da dove viene il mio dolore,

dimmi del vento che solca i mari e dà una mano ai pescatori,

dimmi di quella pelle scura ed arsa da quel calore,

io con le mani in tasca faccio quattro passi al Sole,

io con le mani in tasca sul confine fra me ed il mare,

mentre per la gente è Agosto, Agosto ad ogni costo,

per la gente è solo Agosto, Agosto ad ogni costo…

Tu puoi, tu che nel vento ora vivi i giorni tuoi, tu puoi,

tu che hai deciso di sfidare questa vita, tu puoi,

da troppo tempo consumata, gioco ormai finito, puoi,

puoi dirmi qual’è la via che porta al mare dai,

dammi una mano e vengo anch’io sotto il tuo cielo,

dammi una mano, un sacco a pelo, qui non ci resto,

dammi una mano e vengo anch’io, qui scoppia tutto,

io con le mani in tasca faccio quattro passi al Sole,

io con le mani in tasca sul confine fra me ed il mare,

mentre per la gente è Agosto, Agosto ad ogni costo,

per la gente è solo Agosto, Agosto ad ogni costo…

per la gente è Agosto, Agosto ad ogni costo,

per la gente è Agosto, Agosto ad ogni costo,

per la gente è Agosto, Agosto ad ogni costo,

per la gente è Agosto, Agosto ad ogni costo…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
Intro: D-/G-/D-/c x2

  D-     G-                   D-                    C        D-
Tu puoi, tu che nel vento ora vivi i giorni tuoi, tu puoi,
G-                      D-                 C          D-
tu che hai deciso di sfilarti questa vita, tu puoi,
G-                   D-                      C          D-
da troppo tempo consumata, giacca ormai sfinita, puoi,
G-                       D-               C       D-
puoi dirmi qual è la via che porta al mare dai.

G-                     D-                            C        D-
Dimmi da dove sorge il Sole e da dove viene il mio dolore,
G-                          D-                         C          D-
dimmi del vento che solca i mari e dà una mano ai pescatori,
G-                    D-                      C           D-
dimmi di quella pelle scura ed arsa da quel calore.


Io con le mani in tasca faccio quattro passi al Sole,
io con le mani in tasca sul confine fra me ed il mare,
mentre per la gente è Agosto, Agosto ad ogni costo,
per la gente è solo Agosto, Agosto ad ogni costo...

Intro x2

Tu puoi, tu che nel vento ora vivi i giorni tuoi, tu puoi,
tu che hai deciso di sfidare questa vita, tu puoi,
da troppo tempo consumata, gioco ormai finito, puoi,
puoi dirmi qual è la via che porta al mare dai.


Dammi una mano e vengo anch'io sotto il tuo cielo,
dammi una mano, un sacco a pelo qui non ci resto,
dammi una mano e vengo anch'io, qui scoppia tutto.


Io con le mani in tasca faccio quattro passi al Sole,
io con le mani in tasca sul confine fra me e il mare,
mentre per la gente è Agosto, Agosto ad ogni costo,
per la gente è solo Agosto, Agosto ad ogni costo...

Intro x2

per la gente è solo Agosto, Agosto ad ogni costo,
per la gente è solo Agosto, Agosto ad ogni costo,
per la gente è solo Agosto, Agosto ad ogni costo,
per la gente è solo Agosto, Agosto ad ogni costo...

Intro x2	

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here