Un angelo legato a un palo

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:
2004 Un angelo legato a un palo

Testo Della Canzone

Un angelo legato a un palo di Festival di Sanremo 2004

(di Mogol, Rosario Bella e Gianni Bella)
Veruska

Tu mi parlavi ed io
ti credevo sincero
troppo stupida
Ogni parola tua,
specialmente di sera,
mi portava via…
Mi portava via…
Quanto è cresciuto il bene
questo bene vivendo insieme…
Quanto tu mi manchi adesso amore
mi sorprende…
Dentro il mio cuore sai,
è scoppiate una bomba
devastante credi…
Proibito piangere…
Su quei giardino ormai
più nessuna colomba.
Vien da piangere…
Vien da piangere…
Senza piangere, sola
come un passero sopra un melo
come un angelo legato a un palo.
Sola…
Da sola,
II mio cuore adesso vola
leggero…
E conosce nel dolore l’amore
e mi vien voglia di aiutare
e viene voglia di pregare
e mi vien voglia di allargare
le mie braccla a tutti.
sola
da sola
il mio cuore adesso vola.
Tu camminavi ed io
sono rimasta schiacciata.
io lucertola,
sei incolpevole, lo so
stavo distesa lì
proprio al sole nel prato
sono cose che
accadono
purtroppo.
Senza piangere, sola
come un passero sopra un melo
come un angelo legato a un palo.
Sola…
Da sola,
il mio cuore adesso vola
leggero…
E conosce nel dolore, l’amore
e mi vien voglia di aiutare
e viene voglia di pregare
e mi vien voglia di allargare
le mte braccia a tutti…
Sola…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here