Un discorso in generale

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Un discorso in generale di Festival di Sanremo 2006

(di Carlo Fava, Gianluca Martinelli)
Noa, Carlo Fava e Solis String Quartet

Come fa la tua pelle a sapere di pesca
Per tutta la settimana
Come fa la tua pelle a sapere d’arancia
D’arancia siciliana
Qualcuno qualcuno dovrebbe spiegarmi chi sei veramente
Perché io non lo chiederò mai a te a te direttamente
Perché io non lo chiederò mai a te direttamente
Come fa quel tuo sguardo a puntare il futuro
E a fermarsi su tutte le cose
E a passare attraverso quel mondo incantato
E arrivare alla fine del mese
Nessuno ancora nessuno è riuscito a spiegarmi
Chi sei veramente e mi sa che un bel giorno lo chiederò
A te a te direttamente
Un bel giorno lo chiederò a te a te direttamente
Ma per adesso è come stare al ristorante
Chiedere il conto senza avere in tasca niente
Mi hai allagato il cuore e te lo voglio dire così
Tanto per fare un discorso in generale
E tutto questo è come stare al ristorante
Se non hai niente da dire non dire niente
Una di rosso e mezza naturale cosi
Per continuare quel discorso in generale
Come fanno le mani a resistere ancora
E a non stringerti fino a morire
Come fanno le parole a seguirsi intrecciarsi fino a sparire
Come fa la tua voce a cantare la pioggia che cade
Il vento il sereno
La tua voce a toccare a sfumare nei colori dell’arcobaleno
La tua voce a toccare a sfumare nella luce
Dell’arcobaleno
Ma tutto questo è una questione di pazienza
Come aspettare col sorriso una sentenza
Come parlare del disordine mondiale cosi
Tanto per fare un discorso in generale
E tutto questo è come stare al ristorante
Se non hai niente da dire e vabbè non dire niente
Dimmi del mondo o leggimi il giornale
Cosi per continuare quel discorso in generale
Come fa la tua pelle a sapere di pesca
Per tutta la settimana
Come fa la tua pelle a sapere d’arancia
D’arancia siciliana.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
Cm 

G#      Cm                             G#
come fa la tua pelle a sapere di pesca per tutta la settimana

        Fm6                Fm
come fa la tua pelle a sapere d'arancia

G7               Cm
d'arancia siciliana

      Fm                                     G      Cm
qualcuno qualcuno dovrebbe spiegarmi chi sei veramente

           F#                        G7        Cm
perche' io non lo chiedero' mai a te direttamente

                                Fm   G         Cm
perche' io non lo chiedero' mai a te direttamente

come fa quel tuo sguardo a puntare il futuro 
e a fermarsi su tutte le cose

         Fm9
e a passare attraverso quei mondi incantati

        G7                 Cm
e arrivare alla fine del mese

     Fm                                                       Cm
nessuno ancora nessuno e' riuscito a spiegarmi chi sei veramente

        F#M7                     F#              G7        Cm
e mi sa che un bel giorno lo chiedero' a te a te direttamente

           Gm                   Fm   G         Cm
un bel giorno lo chiedero' a te a te direttamente

D#         A#m6   F#                       Fm
ma per adesso e' c    ome stare al ristorante

               G#9   A#7                  D#
chiedere il conto sen   za avere in tasca niente

                      G                 Cm
mi hai allagato il cuore te lo voglio dire cosi'

            D#9   F                G#9
tanto per fare un    discorso in generale

A#         A#m6    F#                    Fm9
e tutto questo e' c    ome stare al ristorante

Fm                     Fm7   A#           D#
se non hai niente da dire non    dire niente

          G              Cm
una di rosso e mezza naturale

                  D#9   F9                 Fm7      A# Cm G#
cosi' per continuare que   l discorso in generale


Gsus4   Cm
come fanno le mani a resistere ancora

                            Fm6
a non stringerti fino a morire

         Fm9
come fan le parole a seguirsi a intrecciarsi

G7          Cm         Fm
fino a sparire come fa la tua voce a cantare

                                 Cm
la pioggia che cade il vento sereno

         F#                             G7              Cm
la tua voce a toccare a sfumare nei colori dell'arcobaleno

         Gm                  Fm         G               Cm
la tua voce a toccare a sfumare nella luce dell'arcobaleno

            A#m6    C                     Fm
ma tutto questo e' u    na questione di pazienza

            G#9            A#9       D#
come aspettare col sorriso una sentenza

          F9 G                Cm
come parlare del disordine mondiale 
      Cm6         Cm7   F                Fm7
cosi' tanto per fare un    discorso in generale

A#         A#m6    C                     Fm
e tutto questo e' c    ome stare al ristorante

                       G#9   A#7               D#
se non hai niente da dire e v   abbe' non dire niente 

D#M7         Cm7     D#9           D#
dimmi del mondo o leggimi il giornale 
      G#m                       Cm6       D#9
cosi' per continuare quel discorso in generale

A#      Cm                             G#
come fa la tua pelle a sapere di pesca per tutta la settimana

        Fm6                   G         G7               Fm6 A# Gm
come fa la tua pelle a sapere d'arancia d'arancia siciliana

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here