Una ragazza che ci sta

Album

È contenuto nei seguenti album:
1973 Mi… Ti… Amo

Testo Della Canzone

Una ragazza che ci sta di Marcella Bella

L’ultimo ballo, fra le tue braccia,
Poi la tua guancia, prende fuoco,
E mi piaci perché sembri un’arancia,
La notte chiara, l’eco di un disco,
Devo affogarmi dentro le tue proposte,
Ma perché non insisti,

Ti sparo in faccia,
Per chi mi hai preso,
Abbassi gli occhi e farfugli un scusa,
Come un ladro sorpreso,
Tu non lo sai, ma mi fai tenerezza,
Ed il mio schiaffo non capisci voleva diventare carezza,

Io scendo e tu mi seguirai,
Tanto qui senza di me ma che ci fai,
Mi volto, strano, non ci sei,
O la macchina ti si è fermata,
O ti sbagli credi che è finita,
O un amico ti ha incastrato,
O forse, una ragazza che ci sta,
Che peccato che non sono quella la,

Abituata alla tua corte spietata,
Io non credevo di sentir la mancanza di una mano impacciata,
Sento dei passi
E se quello tu fossi,
Mi aggiusto i capelli,
E automaticamente mi preparo i discorsi,

Io scendo e tu mi seguirai,
Tanto qui senza di me ma che ci fai,
Mi volto, strano, non ci sei,
O la macchina ti si è fermata,
O ti sbagli credi che è finita,
O un amico ti ha incastrato,
O forse, una ragazza che ci sta,
Che peccato che non sono quella la

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here