Un’altra vita

Album

È contenuto nei seguenti album:

1983 Orizzonti perduti
1986 Raccolta Battiato
1989 Giubbe rosse (Disc 1)
1996 Battiato Studio Collection Cd 1
1996 Battiato Live Collection Cd 1
2009 Inneres Auge – Il tutto è più della somma delle sue parti

Testo Della Canzone

Un'altra vita di Franco Battiato

* Alice1985 Gioielli rubati

Certe notti per dormire
mi metto a leggere,
e invece avrei bisogno
di attimi di silenzio.
Certe volte anche con te,
e sai che ti voglio bene,
mi arrabbio inutilmente
senza una vera ragione.
Sulle strade al mattino
il troppo traffico mi sfianca;
mi innervosiscono i semafori e gli stop,
e la sera ritorno con malesseri speciali.
Non servono tranquillanti o terapie
ci vuole un’altra vita.
Su divani, abbandonati
a telecomandi in mano
storie di sottofondo
Dallas e i Ricchi Piangono.
Sulle strade
la terza linea del metrò che avanza,
e macchine parcheggiate in tripla fila,
e la sera ritorno
con la noia e la stanchezza.
Non servono più eccitanti o ideologie
ci vuole un’altra vita

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   

REm   Sib   REm    SIb  FA
Certe notti per dormire mi metto a
DO7  FA
leggere
SIb       FA   do4 FA    SIb     FA
E invece avrei bisogno di attimi di
  DO7
silenzio
Certe volte anche con te, e sai che ti voglio bene
Mi arrabbio inutilmente senza una vera ragione

      DO7          FA      DO7    REm   DO7
Sulla strada al mattino il troppo traffico mi
SIb
sfianca
DO7                   FA     SOLm7 SIb
Mi innervosiscono i semafori e gli stop
     DO7    FA      DO/  REm   DO4
E la sera ritorno a casa con malesseri
   SIb
speciali
DO7                 FA      SOLm7FA
Non servono tranquillanti o terapie
SIb         FA    SOLm7FA
Ci vuole un'altra vita

Sui divani abbandonati a telecomandi in mano
Storie di sottofondo Dallas e I Ricchi Piangono
Sulle strade la terza linea del metrò che avanza
E macchine pargheggiate in tripla fila
E la sera ritorno con la noia e la stanchezza
Non servono eccitanti o ideologie
Ci vuole un'altra vita

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here