Un’ora – Ivan Graziani

Introduzione

Indice

Album

È contenuto nei seguenti album:

1991 Cicli e tricicli
1999 Per sempre Ivan

Testo Della Canzone

Un'ora – Ivan Graziani di Ivan Graziani

NASCE ALL’IMPROVVISO
E PARLA SOTTOVOCE
POI COME UNA SORGENTE
CERCA LA SUA LUCE
QUEL FIUME SILENZIOSO
CHE IL MIO CUORE INONDERA’…
SAI A VOLTE COME IO
NON SO COMPRENDERMI
C’E’ UN LATO OSCURO IN ME
DA CUI NON SO DIFENDERMI
MA E’ LA CURIOSITA’
CHE MI SPINGE AVANTI E TU LO SAI…

E LA VITA E’ COSI’
E’ TUTTA ISPIRAZIONE
E’ UN SATELLITE PERSO NEL BLU
LASSU’…

IO INVECE SONO QUA
SONO QUA
IN QUESTO STUPIDO PARCHEGGIO
QUI IN CITTA’
MENTRE IO VORREI CHE TU
MI MANDASSI DEI SEGNALI DA LASSU’
PERCHE’ IL MIO TEMPO VOLA
E VOLA UN’ ORA QUEST’ORA…
DI NUOVO QUEL RESPIRO
NASCE PIANO NELLA GOLA
POI SCENDE NEI POLMONI
COME QUESTA NEBBIA VOLA
SCENDO NELLA STRADA
MONTO IN AUTO
LA RINCORRO, LEI E’ LA’…

IO INVECE RESTO QUA
OH QUA
IN QUESTO STUPIDO PARCHEGGIO
QUI IN CITTA’
MENTRE IO VORREI CHE TU
MI MANDASSI DEI SEGNALI DA LASSU’
PERCHE’ IL MIO TEMPO VOLA
E VOLA UN’ ORA QUEST’ORA…
E VOLA

UN’ ORA QUEST’ORA…
PUOI MANDARMI DEI SEGNALI DA LASSU’
PUOI MANDARMI DEI SEGNALI DA LASSU’
PERCHE’ IL MIO TEMPO VOLA
E VOLA…

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here