Vattenaffanculo – Briga Testo della canzone

Wikitesti.com è la più grande enciclopedia musicale italiana, sul nostro sito oltre i testi delle canzoni potete trovare: traduzioni delle canzoni, accordi per chitarra, spartiti musicali,BPM e molto altro.

https://www.youtube.com/watch?v=Vtr1_RsQSZY

TESTO

Il Testo della della canzone Di: Vattenaffanculo – Briga

E’ vero, amore, questa qua, è una gabbia di matti

Posso volare adesso che ho imparato a rimanere in piedi pure senza di te
posso cambiare le carte in tavola, secco, io sto una favola, meglio di te
Posso volare adesso che ho imparato a rimanere in piedi pure senza di te
posso cambiare le carte in tavola, secco, io sto una favola, meglio di te

L’unica via d’uscita è darsi da fare
è una ferita e come t’alzi fa male
non sono mica come i falsi, per minimizzarsi,
dicono che sono scarsi a rappare mi sento vuoto
ma in catarsi da pare è come un assegno da farsi datare
non vado in giro col taxi, non scappo come Craxi a Tunisi
co’ un maxicapitale io non ti lascio come Lumedee, di Lunedì
noi a fare l’amore umidi (nun me dì!),
son pieno di squilibri non leggo libri e
non ho i dibbling di Ribery, non canto “Let it be”
non rappo con la maglia Vuitton barra D&G,
credimi talento raro ma dopo il tunnel io prendo un palo
come Lady D (Lady D) sono nessuno
e tu datte, canti solo per mettere il tuo culo su un A3
le ciglia rifatte?
ascolta me, non son mica uno di quei rapper usciti con i punti del latte
voglio una vita come i ricchi al Plaza
e una modella che ti ficchi a casa chiamare Schicchi
e dire che ho voglia che mi porti una troia che mi picchi
lo so, sono un cretino e me la vivo da genio
eppure da bambino volevo essere astemio e
come Best ho smesso di fare sesso alla Esso
con puttane che mi davano in premio
faccio una gabbia di falliti distrutti
la mia è una rabbia che considera tutti
ma pe’ i ragazzi presi nelle piazze io faccio tana:
libera tutti, libera tutti

Posso volare adesso che ho imparato a rimanere in piedi pure senza di te
posso cambiare le carte in tavola, secco, io sto una favola, meglio di te
Posso volare adesso che ho imparato a rimanere in piedi pure senza di te
posso cambiare le carte in tavola, secco, io sto una favola, meglio di te

Ehi, rappo tecnico, sintetico, minimale metrico,
ermetico ti rimane smetti che arrivi settimo
oppure muori in un settimo del tempo preliminare
non predico, mi dedico a eliminare il debito
ed in seguito ad evitare che mi freghino, mi inseguino,
perseguitino ovunque fino a farmi debilitare
non ho le sembianze del criminale non siedo nelle stanze del quirinale
assumo sostanze in modo costante perchè è importante delimitare
lo fanno soltanto per imitare ma poi lo dovranno verificare
quando moriranno quest’anno d’infarto, sul campo in semifinale
l’unica via d’uscita è farsi pagare (dai!!!)
dammi la ricompensa fratè, non vivo senza e non l’accetto come una ricorrenza
da te ti sputo in faccia un litro di benza ad ogni merdaccia
che non ci pensa che non accetta la convivenza del cash,
tu pensi lo faccia per coincidenza? prendi la tua vita per quello che è:
il ripetersi fuori tempo di diecimila clichés
non vale lo stesso discorso per me
tu t’inceppi c-c-c-c-come al discorso del Re!

Ritornello: (Coez)
Posso volare adesso che ho imparato a rimanere in piedi pure senza di te
posso cambiare le carte in tavola, secco, io sto una favola, meglio di te
Posso volare adesso che ho imparato a rimanere in piedi pure senza di te
posso cambiare le carte in tavola, secco, io sto una favola, meglio di te

L’unica via d’uscita è darsi da fare! (Da fare!)
E’ una ferita e come t’alzi fa male! (Fa male!)
Non sono mica come i falsi, per minimizzarsi dicono che sono scarsi a rappare! (A rappare!)
Mi sento vuoto ma in catarsi da pare (wooww!)
E’ come un assegno da farsi datare! (Datare!)
Non vado in giro col taxi,
non scappo come Craxi a Tunisi co’ un maxicapitale!Ritornello:
Mavvattenaffanculo! Credevi mica di fottermi nel culo, manco fossi una gran fica?! Mavvattenaffanculo! Credevi forse di fottermi nel culo, e lasciarmi senza risorse?!
Mavvattenaffanculo! Credevi mica di fottermi nel culo, manco fossi una gran fica?! Mavvattenaffanculo!
Credevi forse di fottermi nel culo,
e lasciarmi senza risorse?!

tu corri ai ripari
tu che a letto come in Champion’s non superi i preliminari
ho pensieri strani
e per come mi dipinsero sembra che ogni cosa che ho tra le mani
la disintegro
e questo è l’impeto e soffro di sdoppiamento d’ego
me ne frego non ti guardo storto, ti guardo di sbiego
non so se mi spiego è qui che risiedo
lo faccio perchè ci credo
ma non per ripiego quindi hasta luego,
no no tengo miedo, no sembrava ieri ed invece è passato un secolo
ho preso d’aceto, e poi furto con scasso
perchè ho preso dal ceto basso
e non muoverò un passo
finchè non mi ricovero per il tasso alcoholico
lancio un sasso al monitor e lo sfascio fino a martedì grasso
il gomito non lo abbasso,
e poi vomito l’intestino crasso
mavvattenaffanculo

tu al massimo attacchi il distributore che ti fotte il resto al tabacchi
non bevi? non sbratti non credi che spacchi?
sticazzi io scrivo per me mica per questi pupazzi
ho un paio di pezzi tra gli strappi delle Nike senza lacci
felpa a scacchi Baci e Abbracci i polpacci pieni di tatuaggi
tu vieni e mi minacci ma poi ti mando pe’ stracci
io non posso contarci sono ridotto all’osso
a ridosso di quel passato che non ho rimosso
ti posso spiegare come scavalcare un dosso
ma non come rialzarti quando ti crolla il mondo addosso
e non ti addosso nessuna colpa mea culpa!
il tuo treno deraglia
Briga esulta si leva la maglia,
sai nostalgia canaglia
t’ho fatto una statua ma l’ha tirata Tartaglia

Mavvattenaffanculo!
Credevi mica di fottermi nel culo,
manco fossi una gran fica?!
Mavvattenaffanculo!
Credevi forse di fottermi nel culo,
e lasciarmi senza risorse?!
Mavvattenaffanculo!
Credevi mica di fottermi nel culo,
manco fossi una gran fica?!
Mavvattenaffanculo!
Credevi forse di fottermi nel culo,
e lasciarmi senza risorse?!

tra un mare di fischi
ma non mi fa male più perchè tu non esisti
a casa mia Finlandia, acqua tonica e Whisky
e tu sotto la scrivania come Monica Lewinsky
ma mi succede che mi scopo l’Ambrus in Trambus non in un Mercedes
Lambrusco e dopo si vede se si siede sul cambio
e se va come deve prima beve e poi “MamboJambo”
quando che te calo con l’orango
Brambro col Tango se te becco te sprango
te strangolo stando spalle al muro a digiuno nel fango
tu mi distruggi? (èèh?!)
Ma dimmi quando, quando, quando sto delirando
oh Mater Dei ArciGay don’t call my name Alemanno
fanculo al capodanno commercio Rap di contrabbando
e se non sai la strada, baby, ti ci mando

Mavvattenaffanculo!
Credevi mica di fottermi nel culo,
manco fossi una gran fica?!
Mavvattenaffanculo!
Credevi forse di fottermi nel culo,
e lasciarmi senza risorse?!
Mavvattenaffanculo!
Credevi mica di fottermi nel culo,
manco fossi una gran fica?!
Mavvattenaffanculo!
Credevi forse di fottermi nel culo,
e lasciarmi senza risorse?!

Ecco una serie di risorse utili per Briga in costante aggiornamento

Tutti i TESTI delle canzoni di Briga

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here