Babbo Natale – Poesia Romana

babbo natale_0

WikiTesti è un progetto gratuito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Poesia

Babbo Natale –  Poesie Romane

‘Sta festa de Natale a me me pare
Ch’è diventata propio assai noiosa;
Nun è più ‘na gran festa religgiosa
Ma una sagra frenetica e vorgare.

Quelo de li regali è un grosso affare
Pe’ chi venne la robba, e questa cosa
Fa spènne li quatrini propio a josa
A chi cià più d’un peso famijare.

Eppoi Babbo Natale, ‘sto panzone
Vecchio ma ancora arzillo, ha scancellato
Gesù, da ricordà ne l’occasione.

Lo trovo cusì poco delicato
Er fatto che a Natale, ‘sto babbione,
È lui che mò vié sempre festeggiato.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Questo testo è contenuto nelle seguenti categorie:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, presti il consenso all’uso di tutti i cookie Maggiori informazioni | Chiudi