Distante dal tempo – Giovanni Caccamo

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Distante dal tempo – Giovanni Caccamo

Pensandoci potrei non farmi più domande
alzare gli occhi e avere un’altra identità
sentire che è il momento di frenare i passi
lasciarmi andare i giorni e credere nel tempo
non trovo soluzioni in questi oggetti sparsi
nella mia timidezza che non sentirai
perché vivo veloce e non mi frenerò
perché sentirti adesso ha rovinato
la mia percezione del tempo delle mie priorità
la tua stupida ossessione del mondo che non credo finirà
fermati non aspettare e aiutami a rinascere
blocca la mia confusione e credo non ci riuscirai

Perché questo momento
sta cambiando il mio mondo che non tornerà
sei distante dal tempo
che violento ha strappato la mia identità
Rispondo ad alta voce ad una scena muta
sentendo di parole che non tornano più
perché vivo veloce e non mi frenerai
perché sentirti addosso ha rovinato
la mia solita vergogna delle mie fragilità
la mia fievole apparenza che col tempo si allontanerà
fermati non aspettare, aiutami a rinascere
blocca la mia confusione credo non ci riuscirai
Perché in questo momento
sta cambiando il mio mondo che non tornerà
sei distante dal tempo
che violento ha strappato la mia identità
La mia solita vergogna delle mie fragilità
la mia fievole apparenza che col tempo si allontanerà
fermati non aspettate e aiutami a rinascere
blocca la mia confusione, credo non ci riuscirai

 

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale
con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

 

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here