Feste di piazza

Album

È contenuto nei seguenti album:

1975 Io che non sono l’Imperatore

Testo Della Canzone

Feste di piazza di Edoardo Bennato

Feste di piazza

Le carte colorate

Gli sguardi sempre ben disposti

A dolci ed aranciate

I capi in testa

Con i distintivi sfavillanti

Si sbracciano come dannati

Solo per sentirsi piu’ importanti

Sale sul palco
Il numero 24 dalla lista
Che per far pressa sulla folla
Continua a ripetere
E’ ora di finirla adesso basta!

Tutti d’accordo
E si puo’ andare avanti
E come previsto dal programma
Arrivano i cantanti

Adesso e’ il turno
Di quello un po’ introverso
Che mentre si esibisce stancamente
Pensa che e’ solo tempo perso

E tutto a un tratto
Arriva l’attrazione
La gente applaude nervosamente
Per mascherare un po’ di delusione

Tutto e’ finito
Si smonta il palco in fretta
Perche’ anche l’ultimo degli addetti ai lavori
Ci ha a casa qualcuno che l’aspetta

Restano sparsi
Disordinatamente
I vuoti a perdere mentali
Abbandonati dalla gente
Dalla gente
Abbandonati dalla gente….

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   


         Re
Feste di piazza
        Lam
Le carte colorate
            Sol
Gli sguardi sempre ben disposti
                Re       Lam  Sol
A dolci ed aranciate

          Re
I capi in testa
             Lam
Con i distintivi sfavillanti
             Sol
Si sbracciano come dannati
                            Re      Lam  Sol
Solo per sentirsi piu' importanti


Sale sul palco
Il numero 24 dalla lista
Che per far pressa sulla folla
Continua a ripetere
E' ora di finirla adesso basta!

Tutti d'accordo
E si puo' andare avanti
E come previsto dal programma
Arrivano i cantanti

Adesso e' il turno
Di quello un po' introverso
Che mentre si esibisce stancamente
Pensa che e' solo tempo perso

E tutto a un tratto
Arriva l'attrazione
La gente applaude nervosamente
Per mascherare un po' di delusione

Tutto e' finito
Si smonta il palco in fretta
Perche' anche l'ultimo degli addetti ai lavori
Ci ha a casa qualcuno che l'aspetta

Restano sparsi
Disordinatamente
I vuoti a perdere mentali
Abbandonati dalla gente
Dalla gente
Abbandonati dalla gente....

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here