Franz è il mio nome – Edoardo Bennato

Album

E’ˆ contenuto nei seguenti album:

1976 La Torre di Babele

WikiTesti è un progetto gratuito, tutti possono collaborare inserendo testi, spartiti e video. Perché non collabori con noi?

Testo Della Canzone

Franz è il mio nome – Edoardo Bennato

(Testo e musica di Edoardo Bennato)

Franz e’ il mio nome e vendo la liberta’

a chi vuol passare dall’altra parte della citta’

compra il biglietto e non ti pentirai

per quello che ti do’ non costa assai

Domani e’ il giorno domani si partira’
con una carrozza per l’altra parte della citta’
e come Pinocchio non crederai ai tuoi occhi
quando vedrai il paese dei balocchi

West Berlino splendente ti apparira’
e nella notte la luce ti abbagliera’
e nelle vetrine aperte ai desideri
i sogni tuoi proibiti fino a ieri

Senti che suoni c’e’ musica dall’altra parte
e nelle strade la gente che si diverte
e’ sempre festa l’altra citta’ ti aspetta
non perder tempo compra il biglietto in fretta

Li’ tutto e’ permesso li’ tutto si puo’ comprare
e ti conviene spendere senza pensare
e se non avrai piu’ soldi una mattina ti troverai
dall’altra parte della vetrina

E’ come un gioco ognuno ha la sua parte
e quando alla fine avrai giocato tutte le tua carte
non ci pensare non aver paura
che nella vetrina farai la tua figura

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore.
WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
 

Do          Mib        Sib   Fa Do   Mib/sol
Franz e' il mio nome e vendo la liberta'
      Do      Mib          Sib      Fa    Do
a chi vuol passare dall'altra parte della citta'
Sol-                  Fa        Do
compra il biglietto e non ti pentirai
    Sol-          Fa            Sol
per quello che ti do' non costa assai

Domani e' il giorno domani si partira'
con una carrozza per l'altra parte della citta'
e come Pinocchio non crederai ai tuoi occhi
quando vedrai il paese dei balocchi

West Berlino splendente ti apparira'
e nella notte la luce ti abbagliera'
e nelle vetrine aperte ai desideri
i sogni tuoi proibiti fino a ieri

Senti che suoni c'e' musica dall'altra parte
e nelle strade la gente che si diverte
e' sempre festa l'altra citta' ti aspetta
non perder tempo compra il biglietto in fretta

Li' tutto e' permesso li' tutto si puo' comprare
e ti conviene spendere senza pensare
e se non avrai piu' soldi una mattina ti troverai
dall'altra parte della vetrina

E' come un gioco ognuno ha la sua parte
e quando alla fine avrai giocato tutte le tua carte
non ci pensare non aver paura
che nella vetrina farai la tua figura

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here