La bestia raggionevole

È la colonna sonora dei seguenti libri:

Testo Della Poesia

La bestia raggionevole di Trilussa

di Trilussa

Arrivato a lo svorto d’un palazzo
er povero imbriaco inciampicò,
capolitombolò
e rimase così, come un pupazzo.
Zulù, Zulù, perché me lasci solo?
ciangottò l’intoppato ar cagnolino
accucciato de dietro a un muricciolo –
Perché te sei nascosto? A bon bisogno
nun te ricordi più che so’ er padrone…-
Er Cane disse subbito: – Hai raggione,
ma a di’ la verità me ne vergogno!

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here