Lunedì – Benji & Fede

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Lunedì – Benji & Fede

Se adesso mi chiedi perché
in pochi sorridono
perché sono tutti così seri
perché, perché
risucchiati in mezzo a un vortice
questo posto non fa per me
per me (per me, per me)

Vorrei sognare come se non ci fosse nessuno
dormire in mezzo ad un fiume di mani fino a domani
vorrei sognare come se non ci fosse nessuno
pensiero numero uno
mandare la sveglia affancu*o
e se domani sarà, forse un giorno migliore
da domani vedrai, il mio lato migliore
ma oggi no
telefono e cuscino metto tutto in off

Oggi è lunedì, lunedì
e sai che io odio il lunedì, lunedì
non chiamarmi il lunedì, lunedì
e non svegliarmi, non svegliarmi
odio il lunedì, lunedì
non chiamarmi lunedì, lunedì
sai che oggi è lunedì, lunedì
ma non pensarci, non pensarci no

E ancora mi chiedi perché
in pochi si parlano
perché sono tutti così seri
perché, perché
Ossessionato dalla paura degli altri
che poi gli altri
sono uguali a te
anche se poi non lo dicono

Vorrei sognare come se non ci fosse nessuno
dormire in mezzo ad un fiume di mani fino a domani
si chiama vivere, sembra così difficile
ma in fondo è semplice
non sai che giorno è?

Oggi è lunedì, lunedì
e sai che io odio il lunedì, lunedì
non chiamarmi il lunedì, lunedì
e non svegliarmi, non svegliarmi
odio il lunedì, lunedì
non chiamarmi lunedì, lunedì
sai che oggi è lunedì, lunedì
ma non pensarci, non pensarci no

Sai che oggi è (lunedì, lunedì)
sai che io odio il (lunedì, lunedì)
non chiamarmi il (lunedì, lunedì)
non svegliarmi, non svegliarmi
sai che io odio il (lunedì, lunedì)
non chiamarmi il (lunedì, lunedì)
Sai che oggi è (lunedì, lunedì)
ma non pensarci, non pensarci no

 

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale
con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

 

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here