Quasi città 


Album

È contenuto nei seguenti album:
1980 …Stop

Testo Della Canzone

Quasi città di Pooh

(FacchinettiNegrini)

che malinconia
provincia di fabbriche e motel
campagna del nord di quasi citta’
di treni che passano.
che malinconia
pensavi: mi sto buttando via
la grande citta’
che sonno non ha
mi aspetta per vivere.
dietro gli occhiali da sole
l’uomo disse: bella, vieni qui
io posso farti volare
farti diventare cio’ che vuoi.
che malinconia
milano che cerca compagnia
lui disse: tu sei da fotografia
sei quella che aspettano.
caso di sospetta simpatia
due armi sapienti gli occhi suoi
american bar di periferia
un mondo di uomini.
sguardi, sorrisi, parole
vino freddo in gola, liberta’
sabato sera speciale
quel che vuole prende la citta’.
che malinconia
milano che cerca compagnia
la breve allegria
si sbriciola gia’
sei solo un giocattolo.
scale senza luna casa sua
ti accorgi che sai come sara’
vuoi dire di no, andartene via
ma i muri si muovono.
che malinconia
buttare le spalle in un tassi
e uscire dal film
nell’alba che spia
di treni che partono.
viaggio di lentissima agonia
stazione prigione nostalgia
di quasi citta’,
che sia come sia,
finestra da chiudere
per provare a non sognare piu’.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Accordi

   
    Bm                      A6
CHE MALINCONIA PROVINCIA DI FABBRICHE E MOTEL 

             Em7                                D
CAMPAGNA DEL NORD DI QUASI CITTA'  DI TRENI CHE PASSANO.

Bm                         A6
CHE MALINCONIA PENSAVI: MI STO BUTTANDO VIA

                 Em7                          F#m
LA GRANDE CITTA'  CHE SONNO NON HA MI ASPETTA PER VIVERE. 

Bm9                         Em                            F#m
DIETRO GLI OCCHIALI DA SOLE L'UOMO DISSE: BELLA, VIENI QUI

Bm9                   A9                            F#m Em6
IO POSSO FARTI VOLARE FARTI DIVENTARE CIO' CHE VUOI.    

F#7            D
CHE MALINCONIA MILANO CHE CERCA COMPAGNIA 

Em                          F#m
LUI DISSE: TU SEI DA FOTOGRAFIA SEI QUELLA CHE ASPETTANO. 

Bm                        F#m
CASO DI SOSPETTA SIMPATIA DUE ARMI SAPIENTI GLI OCCHI SUOI 

Em                    A9
AMERICAN BAR DI PERIFERIA  UN MONDO DI UOMINI. 

Bm9                   Em                  F#m         Bm9
SGUARDI, SORRISI, PAROLE VINO FREDDO IN GOLA, LIBERTA'

                  Em                    F#m          F#7
SABATO SERA SPECIALE QUEL CHE VUOLE PRENDE LA CITTA'.

    Bm                    A6
CHE MALINCONIA MILANO CHE CERCA COMPAGNIA

             Em7                                   D
LA BREVE ALLEGRIA SI SBRICIOLA GIA' SEI SOLO UN GIOCATTOLO. 

   GM7                         F#m7
SCALE SENZA LUNA CASA SUA TI ACCORGI CHE SAI COME SARA' 

       Em7                          A9              Dm9 C Am Dm9 Gm Am A7
VUOI DIRE DI NO, ANDARTENE VIA MA I MURI SI MUOVONO.                   


               Dm                          C6
CHE MALINCONIA  BUTTARE LE SPALLE IN UN TASSI 

                          A#9                              F
E USCIRE DAL FILM  NELL'ALBA CHE SPIA DI TRENI CHE PARTONO.

                 Dm                      C6
VIAGGIO DI LENTISSIMA AGONIA STAZIONE PRIGIONE NOSTALGIA 

            Gm7
DI QUASI CITTA', CHE SIA COME SIA,

            F        Dm                             A#
FINESTRA DA CHIUDERE PER PROVARE A NON SOGNARE PIU'.

***

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here