Rose Parks

Album

È contenuto nei seguenti album:

Testo Della Canzone

Rose Parks di Alessandro Casappa

E’ buio Rose
mani rotte sui vestiti che
non avrai mai,
sei stanca Rose
nel sudore del lavoro
non c’è goccia che scioglierà
il tempo che ti rimarrà.

Il tempo Rose
è il ritorno sul sedile
che ti spetta in fondo al tram
ma il ghigno dell’autista
ti urla in faccia
che la tua stanchezza farà posto alla viltà
e a un avvocato Rose lo sai
devi lasciare ciò che hai.

In silenzio tutti i tuoi fratelli
si rassegnano al silenzio
e si alzano
ma tu non puoi
non hai forze per drizzare le ossa stanche
e andare via
per te è già tardi
ombra affranta sui lenzuoli stesi al vento
della civiltà
di questa bianca civiltà
che ti arresta dentro al tram.

In silenzio tutti i tuoi fratelli
si aprono al passaggio
di due guardie armate
e di una donna sola col suo coraggio
che non para, no, la dignità della stanchezza
con quella pace crocifissa
in un angolo di tram.

Una sera d’inverno Rose Parks, operaia tessile di Montgomery, Alabama, di ritorno dal lavoro viene arrestata per non avere ceduto il proprio posto a un uomo bianco, su un mezzo di trasporto: si trattava di un reato punibile con la detenzione; condotta in carcere è rilasciata su cauzione.

Sei un’ombra Rose lo sai
per sempre un simbolo sarai
da quel giorno tutti i tuoi fratelli si mettono in cammino
lunghe file per le strade
fin dal buio del mattino
più nessuno ormai sale sopra i tram.

Era il primo dicembre del 1955, la data che segna la nascita del Movimento Americano per i Diritti Civili.
A seguito di questo episodio tutti gli abitanti afroamericani della cittadina del profondo sud boicottarono i mezzi di trasporto: il 5 dicembre solo 12 lavoratori neri viaggiavano sui mezzi pubblici, di solito erano 20.000.
A questo movimento spontaneo e pacifico si unirono anche due giovani pastori battisti; uno di essi si mostrò inizialmente esitante, non convinto fino in fondo della scelta che avrebbe finito per stravolgere la sua vita.
Quell’uomo aveva 26 anni e si chiamava Martin Luther King.

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

Social

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here