Contessa miseria

Album

È contenuto nei seguenti album:

1998 Mediamente isterica
2001 L’anfiteatro e la bambina impertinente
2008 Mediamente isterica (Deluxe Edition)
2010 Per niente stanca

Testo Della Canzone

Contessa miseria di Carmen Consoli

L’ho incontrata diverse volte
piuttosto ubriaca
la chiamavano contessa miseria
per la sua aridità
era disperatamente sola
alle porte dei sessanta
tristemente avvolta
di vistose piume di struzzo
e volgari ferraglie
sul muro della sua casa la scritta

Contessa miseria
la vita prima o poi
estingue il suo debito
contessa miseria
la vita prima o poi
colpisce a sorpresa

Nei suoi occhi il terrore costante
del tempo che passa ed avrebbe dato
qualunque cosa per un elisir di lunga vita
era disperatamente sola
alle porte dei sessanta
dolcemente assorta
tra gloriosi ricordi
impregnanti di ciprie
e di rien ne va plus

Contessa miseria
la vita prima o poi
estingue il suo debito
contessa miseria
la vita prima o poi
colpisce a sorpresa

Senza chiedere
senza preavviso
contessa miseria
la mente ibernata a vent’anni
vittima dell’inganno di questo secolo
che rincorre il mito di forme avvenenti
e di chirurgia estetica

Contessa miseria
la mente non cambia
Contessa miseria
la mente non cambia
Contessa miseria
la mente non cambia

Contessa miseria
la mente non cambia
Miseria
miseria

Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. WikiTesti è un’enciclopedia musicale con lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale.

[nextpage title=”Accordi per chitarra”]

Accordi

   
Mi La
           Mi    La      Do       Re        Mi   La Do Re
 L'ho incontrata diverse volte piuttosto ubriaca 
        Mi  La    Do      Re   Mi   La        Do       Re
 la chiamavano contessa miseria        per la sua aridità
     Mi   La  Do    Re   Mi    La    Do     Re
 Era disperatamente sola  alle porte dei sessanta
 Mi    La     Do     Re       Mi   La       Do     
 tristemente avvolta    da vistose piume di struzzo 
      Re      Sol         Si
 e volgari ferraglie, sul muro della sua casa la scritta
 Do   Si      Mim      Sol  Do      Si    Mim           Sol
   contessa miseria la vita prima o poi estingue il suo debito 
 Do   Si      Mim      Sol  Do      Si    Mim         Sol
   contessa miseria la vita prima o poi colpisce a sorpresa
          Mi         La       Do        Re        Mi La Do  Re
 Nei suoi occhi il terrore costante del tempo che passa 
      Mi    La       Do    Re   Mi       La Do     Re 
 ed avrebbe dato qualunque cosa   per un elisir di lunga vita
     Mi   La  Do    Re   Mi     La    Do     Re 
 era disperatamente sola   alle porte dei sessanta
 Mi      La       Do   Re       Mi      La         Do       Re 
    dolcemente assorta   tra gloriosi ricordi impregnati di ciprie 
      Sol Si
 e di rien ne va plus
 
 Do   Si      Mim      Sol  Do      Si    Mim           Sol
   contessa miseria la vita prima o poi estingue il suo debito 
 Do   Si      Mim      Sol  Do      Si    Mim         Sol
   contessa miseria la vita prima o poi colpisce a sorpresa
 Do      Si     Mim       Sol   Do   Si    Mim  
 senza chiedere senza preavviso   contessa miseria
              Sol
 la mente ibernata a vent'anni 
 
 Si                La                        Do#
 vittima dell'inganno di questo secolo 
 che rincorre il mito di forme avvenenti 
         Fa#                      La
 e di chirurgia estetica
 
 Mi              La
     contessa      miseria
 la mente non cambia contessa miseria ...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here